Nintendo non si sente minacciata dall'iPad  40

Non sono piattaforme di gioco accessibili, dice Reggie

Reggie Fils-Aime ha commentato il lancio del nuovo iPad di Apple affermando che l'azienda di Cupertino non avrà alcun impatto su Nintendo in termini di vendite hardware e software. "Ho visto dati che suggeriscono che mentre i consumatori scaricano costantemente applicazioni ci giocano per poche volte e passano subito a quella successiva. Chiaramente questo sembra indicare che le loro piattaforme non offrano una prospettiva di profitto percorribile per lo sviluppo dei giochi, perchè in moltissimi casi si tratta di download gratuiti contro quelli a pagamento." Reggie critica anche la durata dei giochi su iPhone, affermando che Apple non solo non offra uno snack di intrattenimento, rispetto ad un pasto completo, ma nemmeno riesca a riempire la bocca in termini di esperienza di gioco.
Ovviamente sarà il futuro (e gli utenti) a decidere il futuro delle piattaforme Apple come media videoludico, ricordiamo tuttavia che un sondaggio del 2009 indicava che l'85% degli sviluppatori riesce ad incassare meno di 15.000$ dalle proprie applicazioni: non molto, considerando le spese.

Nintendo non si sente minacciata dall'iPad