Epic ed EA presentano ufficialmente Bulletstorm  40

Un FPS con "skillshot"

Una delle due novità previste arrivare stanotte per bocca di Cliff Blaszinski è stata praticamente già rivelata da un comunicato stampa preventivo e congiunto da parte di Epic Games, Electronic Arts e People Can Fly.

Come precedentemente trapelato, questi ultimi stanno confezionando uno sparatutto in soggettiva che, secondo quanto riportato, sembra voler fondere le anime di Painkiller e Gears of War, oltre ad aggiungere alcune dinamiche che paiono nuove: Bulletstorm è il risultato di tale commistione.

La storia è quella già riportata: in un mondo futuristico, una confederazione di stati è protetta da un corpo scelto di mercenari chiamato Dead Echo. "Quando due membri della Dead Echo, Grayson Hunt e Ishi Sato capiscono che stanno lavorando per la parte sbagliata, vengono traditi dal loro comandante e esiliati ai confini della galassia. In Bulletstorm, Grayson e Ishi si ritrovano circondati da orde di mutanti e bande di cannibali sullo sfondo di un paradiso abbandonato. Hanno solo due obiettivi: andarsene vivi dal pianeta e vendicarsi dell'uomo che li ha spediti li" si legge nel comunicato stampa di presentazione.

La particolarità di Bulletstorm pare essere il sistema di "skillshot", che assegna ricompense al giocatore in base alla creatività dimostrata nella distruzione di nemici e scenari. Più i giocatori si dimostreranno intraprendenti nella loro opera distruttrice, più verranno ricompensati con possibilità di potenziare il personaggio e sbloccare nuove armi. Non è chiaro come sia strutturata precisamente la faccenda, ma dalle poche informazioni presenti nel comunicato ricorda un po' il sistema di ricompensa in base allo stile visto ad esempio in Devil May Cry, sebbene qui più che sulla stilosità ci sarà probabilmente da calcare la mano soprattutto sulla distruzione assortita. In ogni caso, questo interessante FPS basato su Unreal Engine 3 è atteso per il 2011 su Xbox 360, PlayStation 3 e PC.