ValveGabe Newell ribadisce il distacco da PS3 finché questa rimane "chiusa" 

Più Mac, meno Gamecube

Nonostante certe aperture da parte di Chet Faliszek che avevano fatto pensare ad un nuovo slancio di Valve verso PlayStation 3, Gabe Newell ha prontamento raffreddato gli animi ribadendo di non aver intenzione di dedicarsi seriamente alla console Sony, a meno che non si verifichi un cambio di gestione della piattaforma da parte del produttore.

La scelta di investire su una piattaforma, dice Newell, simile a quella fatta recentemente da Valve con il Mac, entrato finalmente a far parte della piattaforma Steam, è una cosa difficile da attuare perché dispendiosa in termini di tempo ed energie. Perché le risorse siano ben spese, c'è bisogno che tale piattaforma scelta abbia intenzione di muoversi in futuro verso una direzione comune a quella degli sviluppatori.

"Abbiamo bisogno di prendere in considerazione quelle piattaforme che tra qualche anni possano essere piazzate dove noi vorremmo vederle", ha affermato Newell probabilmente pensando quadrimensionalmente come Doc in un particolare linguaggio figurato. "Ci piacerebbe vedere una PlayStation 3 più aperta come un Mac attuale, piuttosto che un sistema chiuso come un Gamecube", ha inoltre affermato, "sarebbe più semplice giustificare un investimento oneroso se le cose stessero in tale maniera".
Gabe Newell ribadisce il distacco da PS3 finché questa rimane "chiusa"