StarCraft II: Wings of LibertyNessun piano su micro-transazioni per Starcraft II 

Avrebbero poco senso, dice Pearce

Frank Pearce di Blizzard ha affermato che il team di sviluppo non ha al momento dei piani per l'introduzione di micro-transazioni all'interno di StarCraft II.

La presenza del "per ora" non basta forse a tranquillizzare tutti sulle eventuali modalità di guadagno scelte da Blizzard per il nuovo RTS (al di là del costo del gioco stesso), ma il prosieguo del discorso infonde una certa sicurezza al riguardo: "penso che le micro-transazioni non abbiano senso all'interno di un gioco come Starcraft II", ha affermato Pearce tuttavia riaprendo poi la questione, "a meno che non decidiamo di estendere in maniera sensibile tutto quello che riguarda il profilo dell'utente, forse potremmo pensarci".

L'idea è quella di non inserire niente che possa avere un impatto troppo violento con la classica esperienza del gameplay o che possa ledere l'integrità del mondo di gioco. A meno che non vengano decise appunto delle modifiche alla normale struttura del gioco, ma sembra un'ipotesi piuttosto remota. Pearce ha invece spiegato a GamesIndustry con un certo entusiasmo il nuovo sistema di obiettivi sbloccabili interno a StarCraft II, che a quanto pare sono stati studiati anche per far tentare al giocatore alcune azioni che normalmente non farebbero. Dunque achievement particolari oltre ai soliti obiettivi legati alla semplice progressione nel gioco.
Nessun piano su micro-transazioni per Starcraft II