KinectSecondo Wedbush Morgan, i nuovi hardware miglioreranno l'industria videoludica 

Una previsione inaspettata

Le novità hardware presentate all'E3 2010 e di prossima introduzione faranno bene all'industria videoludica, secondo gli analisti di Wedbush Morgan Michael Pachter e Edward Woo.

Move, Kinect e Nintendo 3DS hanno il "potenziale di rinvigorire il mercato dei videogiochi", sostengono entrambi, con una deduzione che immaginiamo richieda astrusi calcoli matematico-finanziari. I due analisti sono rimasti soprattutto impressionati da Nintendo 3DS, un oggetto che pare dover diventare un "must have tra i prodotti di elettronica di consumo nei prossimi anni". Faceva bene a ridersela come un matto il buon vecchio Reggie Fils-Aime nel filmato di presentazione, a quanto pare.

Pachter e Woo prevedono un prezzo piuttosto alto per la nuova console portatile, forse intorno ai 250 dollari, nondimeno Nintendo riuscirà a venderne "diversi milioni già nel primo anno di produzione". Qualche incertezza in più invece per gli altri due hardware: il problema di Kinect sarà riuscire a far breccia nel pubblico Xbox 360, notoriamente quello più hardcore sul mercato, che difficilmente accetterà di spendere più di 100 dollari per il nuovo controller, mentre un prezzo del genere può essere giusto per il pubblico casual, più limitato però sulla console Microsoft. Per quanto riguarda Move, il problema è rappresentato dalla sua struttura modulare: per avere l'esperienza completa è necessario spendere 29,99 dollari per la telecamera Eye, 49,99 dollari per ogni controller e 29,99 dollari per il navigation controller. Se un utente compra due controller, spende un totale di 180 dollari, una cifra effettivamente piuttosto alta che potrebbe frenare le intenzioni dei curiosi. In ogni caso, a quanto pare, tanto basterà per smuovere positivamente il mercato videoludico tra il 2010 e il 2011.

TI POTREBBE INTERESSARE