Software HouseHarmonix contro Viacom 

Una battaglia legale

Secondo quanto riportato da Gamasutra, Harmonix si è rivoltata contro Viacom per vie legali, a causa di presunti bonus non pagati dalla compagnia per i risultati raggiunti dal franchise Rock Band.

La causa è intentata sia dai componenti stessi del team, con i fondatori Alex Rigopulos ed Eran Egozy in prima linea, che da alcuni ex-azionisti del gruppo. Secondo l'accordo di acquisizione di Harmonix da parte di Viacom, infatti, gli azionisti avrebbero dovuto ricevere un bonus sul rendimento delle azioni in base ai risultati finanziari ottenuti dai giochi, una volta superati i 32 milioni di dollari e successivamente i 45 milioni.

In sostanza, doveva essere applicato un "moltiplicatore" che aumentava praticamente senza scadenza i guadagni sulle azioni (almeno, l'accordo non prevedeva alcun limite), cosa che secondo gli accusatori non è avvenuta. Restiamo dunque in attesa di eventuali sviluppi, aspettando anche di capire quale sia il destino di Harmonix, attualmente messa in vendita da Viacom.