Periferiche PS3Esce il primo custom firmware per PS3, non per i pirati 

Solo per homebrew

In base ad un messaggio rilasciato oggi dal misterioso hacker "KaKaRoToKS" sul suo blog, sarebbe arrivato il primo risultato degli exploit rivelati dal gruppo fail0verflow sulla "chiave privata" di PlayStation 3.

E' stato dunque rilasciato il primo custom firmware per la console Sony, che a quanto pare può essere applicato a qualsiasi versione del firmware ufficiale, compresa l'ultima 3.55, introducendo l'opzione "Install Package Files" nella sezione Giochi dell'XMB.

Tuttavia, pare che la modifica software non rappresenti un'apertura verso la pirateria: il CFW consente infatti soltanto l'installazione di codice "firmato" e criptato, come quello presente nei giochi retail. Il senso di questo CFW è dunque esclusivamente legato al funzionamento degli homebrew, che comunque avranno bisogno di essere compressi (o ri-compressi) in file .pkg in grado di essere "letti" dal firmware in questione. "Dal momento che il kernel non è stato modificato, questo custom firmware è veramente pensato solo per le future installazioni di programmi homebrew, e non consente la pirateria", assicura l'utente che ha rilasciato il codice in questione.

TI POTREBBE INTERESSARE