PoliticaGioventù Ribelle ritirato da internet 

La Breccia di Porta Pia non era abbastanza larga

Sommerso dalle polemiche e dalle critiche della stampa specializzata e generalista, nazionale e internazionale, e dagli sviluppatori italiani, Gioventù Ribelle, il titolo ufficiale del centocinquantenario dell'Unità d'Italia è stato infine rimosso da internet.

La polemica è girata intorno alla qualità della realizzazione. Gioventù Ribelle è stato lanciato sul sito ufficiale come un prodotto educativo in grado di competere con le grandi produzioni internazionali, che si è rivelato invece essere una demo pubblicata incompleta, deficitaria soprattutto proprio a livello della ricostruzione storica.

Riassumendo la difesa, Raul Carbone, il direttore responsabile dell'opera multimediale interattiva, ha ribattutto che non è stato compreso lo spirito del progetto, che voleva essere solo un modo per portare alla conoscenza della politica le potenzialità del medium videoludico e che è stato sviluppato gratuitamente dagli studenti dell'Istituto Europeo di Design.

Ora, sul sito ufficiale, al posto del pulsante "Scarica il gioco", appare una scritta che recita: "La demo alfa non è più scaricabile, pubblicheremo il prodotto una volta ultimato."

Insomma, la faccenda si è per ora conclusa, ma siamo certi che si riaprirà quando (e se) arriverà mai la versione definitiva del gioco, magari per plaudirne la qualità o per sentire ancora un bersagliere urlare "Killing spree".

Fonte

Il longplay di Gioventù Ribelle

TI POTREBBE INTERESSARE