Black Rock: via ai licenziamenti  13

Sono quaranta i posti di lavoro perduti

Delle voci provenienti da Black Rock parlano oggi del licenziamento di quaranta membri dello staff. I tagli servono per alleggerire lo studio e renderlo adatto alla realizzazione di un solo videogioco alla volta.

A bruciare è l'insuccesso di Split/Second, il cui sequel pare sia stato definitivamente cancellato, e l'impossibilità di ottenere nuovi progetti da Disney, che probabilmente ha deciso di puntare su altri cavalli.

Comunque, pare che già da mesi si sapesse dei licenziamenti per via della volontà di Disney di ristrutturare il business dei videogiochi, rendendolo profittevole per il 2013, e che i curricula di alcuni membri del team fossero in giro per le grandi software house europee già da diverso tempo.

I Black Rock rimanenti sono al lavoro su un titolo definito come "nuovo e rischioso" del quale non si sa nulla.

Fonte: gamesindustry.biz