Mass Effect 3 - Nuovi dettagli emergono dal web  70

Necessito imput!

Le notizie trapelate dalle pagine di OXM sono state seguite da ulteriori dettagli che confermano, specificano e aggiungono novità relative all'attesissimo Mass Effect 3. Le informazioni che si riversano dalle budella dello sviluppo riguardano un po' tutta la strutta di gioco a partire dai compagni che, purtroppo, saranno meno. Dodici erano troppi secondo il produttore Casey Hudson che ha spiegato la scelta rivelando che un numero di personaggi inferiore consentirà di avere rapporti molto più profondi con i compagni di squadra.

Ma questi rapporti non saranno di tipo romantico vista l'infedeltà dei giocatori di ME che nei due capitoli precedenti, nel 70% dei casi, hanno cambiato partner come si cambiano i calzini. Con questo non è certo detto che a Shepard venga impedito di relazionarsi fisicamente con le donzelle del terzo capitolo, e visti i modelli femminili usati sarebbe davvero brutto torturare il nostro eroe spaziale.
Come già anticipato Shepard sarà particolarmente agile in questo capitolo e questa informazione si collega con la notizia di oggi che vede alcuni nemici abbattibili solo passando rapidamente da una copertura all'altra.

Ovviamente però non basterà saltellare per vincere ma sarà bene usare le armi, potenziabili con i moduli, e i poteri che consentiranno di selezionare e mescolare effetti specifici anche ai primi livelli e non solo al quarto come nel precendente capitolo. Anche il combattimento in mischia sarà potenziabile, e quindi presumibilmente molto più utile rispetto a quello del primo capitolo, con una mossa speciale differenziata per classe. Per esempio l'ignegnere potrà usare l'Ombi-tool in un attacco ravvicinato mentre l'adepto potrà scagliare i nemici a distanza stordendoli per qualche attimo.

Confermata l'affiliazione di Cerberus con i Reapers e quindi l'inizio di una minaccia che va oltre le truppe speciali inviateci contro. Ma per fronteggiare la minaccia Shepard avrà a disposione nuove armi proprio come il titanico Mech creato da Cerberus. Confermata anche l'esplorazione della terra oltre alla presenza dei mondi natali di Asari, Turian, Salarian e Quarian per quello che, secondo Bioware, sarà il titolo più vasto tra quelli basati sull'Unreal Engine 3.

Fonte: NeoGAF - Update ai dettagli di Xbox World Magazine