Resident Evil: Mercenaries era un test tecnico  20

Poi si è allargato

Masachika Kawata di Capcom, producer responsabile della serie Resident Evil, ha rivelato nel nuovo episodio di "Iwata Asks" che il nuovo Resident Evil: Mercenaries, digressione pienamente action-sparatutto della serie per Nintendo 3DS, era inizialmente una sorta di test tecnico.

Si trattava di un esperimento condotto da Capcom per testare le possibilità di Nintendo 3DS, forse in vista dello sviluppo di Resident Evil: Revelations che si presenta come un vero e proprio capitolo della serie, maggiormente strutturato. Poi però, vista la richiesta del pubblico per un titolo dallo spirito in puro stile sparatutto e il successo delle modalità "Mercenaries" negli altri capitoli, il progetto si è espanso fino a diventare un gioco vero e proprio.

D'altra parte, la struttura era già pronta e Capcom voleva anche far uscire un titolo importante in prossimità del lancio di Nintendo 3DS, dunque Resident Evil: Mercenaries è diventato il soggetto ideale. L'altro capitolo per 3DS, Resident Evil: Revelations, nel frattempo prosegue il suo sviluppo con maggiore calma, anche per la necessità di dover impiegare più tempo nella costruzione di nuove ambientazioni e di una nuova storia.

Fonte: Andriasang