FIFA 12 senza Move o Kinect: una scelta precisa  29

Non aggiunge valore al gioco

Il vice presidente di EA Sports, Andrew Wilson, ha spiegato il motivo dell'assenza del supporto per PlayStation Move e Kinect nelle versioni PlayStation 3 e Xbox 360 di FIFA 12.

Si tratta di un punto di vista che, almeno per il momento, ha spinto a non applicare il supporto sulla nuova simulazione calcistica: "abbiamo imparato attraverso il ciclo di Wii che l'uso del controller deve rappresentare un valore aggiunto", ha spiegato Wilson a Eurogamer.net, "se questo non avviene, allora è meglio non utilizzarlo".

Wilson non esclude che possa sorgere, durante lo sviluppo, un'idea geniale sul supporto per il motion controller che potrebbe portare ad una sua inclusione alla fine, ma ha fatto notare come il supporto sia stato ben studiato ad esempio con Tiger Woods, dove aveva molto senso, ma se questo senso non si intravede è difficile dedicare sforzi all'implementazione dei controller alternativi.

Fonte: Eurogamer.net