Take-Two e il futuro di Duke Nukem  27

La parola a Strauss Zelnick, CEO della compagnia proprietaria di 2K Games e Rockstar Games

Nel corso di un'invervista rilasciata a Forbes, il CEO di Take-Two Interactive Software, Strauss Zelnick, ha parlato anche di Duke Nukem Forever, delle critiche ricevute dal gioco circa i contenuti adulti nonché dell'eventuale futuro del franchise creato da Apogee / 3D Realms.

"Prendiamo molto sul serio l'age rating dei nostri prodotti, non venderemmo mai a dei bambini un gioco pensato per un pubblico maturo. Quando degli amici mi dicono cose del tipo 'Pensavo di regalare Red Dead Redemption a mio figlio che ha quindici anni', gli faccio subito presente che si tratta di un videogame per adulti. Ripeto: prendiamo la cosa molto seriamente. Detto questo, quando in Take-Two si prendono delle decisioni, io le sostengo senza scendere a compromessi." "Perché qui in America, grazie a Dio, abbiamo la possibilità di fare quello che vogliamo, senza limitazioni. Dunque se a qualcuno non sono piaciuti i contenuti adulti e l'umorismo di Duke Nukem Forever, posso semplicemente dirgli di non acquistare il gioco."

Per quanto concerne la proprietà dei diritti di Duke Nukem e la possibilità di rivedere il personaggio in produzioni future, Strauss Zelnick ha dichiarato: "Non posso rivelare dettagli, ma vedrete senz'altro nuovi IP basati su Duke in futuro." La cosa interessante è che potrebbero non essere necessariamente videogame, visto che Take-Two tiene in considerazione anche altri media; e ciò non solo per Duke Nukem, ma anche per franchise come BioShock.

Fonte: Forbes