Fable: The JourneyFable: The Journey tra libertà e rispetto per gli animali 

Occhio a come trattate il vostro cavallo!

Considerata fondamentalmente un'avventura "su binari", Fable: The Journey in realtà darà al giocatore un'ampia libertà di scelta. A dirlo è proprio Peter Molyneux, nel corso di un'intervista rilasciata a GameSpot.

"Il primo concetto che ci siamo imposti quando abbiamo iniziato a lavorare a questo gioco è stato quello della libertà", ha dichiarato il famoso game designer. "La libertà di andare dove desiderate, la libertà di fermarvi dove più vi piace. La libertà di prendere il vostro cavallo e condurlo fra le pianure, là dove non ci sono sentieri."

"La libertà in Fable: The Journey non determinerà solo dove volete andare, ma anche come volete farlo. Potrete giocare nel modo che ritenete più opportuno", ha continuato Molyneux. "Il modo principale per spostarsi nel gioco è quello di usare le mani per tenere le redini del vostro cavallo. Si tratta di un controllo molto "analogico", nel senso che potrete essere gentili o aggressivi a piacimento. Tenete solo presente che il vostro cavallo ha dei sentimenti, e se lo affaticherete troppo non potrete che sentirvi in colpa."

Malyneux ha anche detto che alcuni personaggi del gioco potrebbero scegliere di non unirsi al protagonista nei suoi viaggi, se vedono che il cavallo versa in pessime condizioni a causa dell'eccessiva fatica. La conseguenza di questi eventi sarà la perdita di abilità speciali che solo alcuni passeggeri possono garantire. Insomma, bisognerà avere grande cura della propria cavalcatura...

Fonte: VG247
Fable: The Journey tra libertà e rispetto per gli animali