Super Mario 3D LandSuper Mario 3D Land - La campagna della PETA era solo uno scherzo 

E comunque sono anni che ammazza delle povere tartarughe e nessuno ha mai detto niente

La campagna lanciata dalla PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) indirizzata alla presunta violenza di Mario (che in Super Mario 3D Land torna a vestire la Tanooki Suit) nei confronti dun procione era ovviamente uno scherzo.


La realizzazione di un minigioco su Mario, disponibile nel sito della PETA al link in calce alla notizia, con il costume da procione sanguinante appoggiato sulle spalle dell'idraulico era già un valido indizio della natura ironica della questione. Anche se dobbiamo dire che le manifestazioni eccessive di alcuni animalisti "celebri" hanno senza dubbio alterato la percezione del fenomeno di protesta (spesso giusto soprattutto nel caso di cavie per cosmetici e pellicce assortite).

In ogni caso, dopo le polemiche, la questione si è risolta in modo ufficiale con una dichiarazione esplicita della PETA che ha affermato di aver usato Mario per sensibilizzare in modo scherzoso in merito alla questione delle pellicce. Il tutto però fatto da appassionati del titolo e non certo da critici convinti che Mario sia un veicolo per sdoganare la violenza sugli animali.

Fonte: Kotaku

Link: PETA - Mario kills Tanooki