Project Ogre - Kojima conferma la presenza di "ogre"  13

Nel caso ci fosse il dubbio

Quando si tratta di Hideo Kojima e relativi progetti bisogna tenere presenti almeno due cose: l'attesa spasmodica che il pubblico di giocatori affezionati gli riserva e una certa tendenza del game designer a "giocare" con le informazioni sullo sviluppo, con teaser, giochi di parole e dichiarazioni a volte francamente poco comprensibili.

Ecco perché un piccolo messaggio apparentemente di poco senso può diventare un elemento chiave per capire qualcosa sul nuovo progetto in sviluppo: Kojima ha affermato che il nome in codice dato al nuovo gioco, ovvero Project Ogre, non vuol dire che il titolo fa uso di una qualche tecnologia chiamata "Ogre", ma che proprio conterrà al suo interno gli "ogre".

Questi ultimi, tradotti dall'Inglese, sarebbero tipo gli "orchi", ma in Giapponese hanno un riferimento più preciso in quegli esseri mitologici demoniaci chiamati "Oni". Questo ci dice almeno una cosa: Project Ogre potrebbe discostarsi dalla solita ambientazione militare per andare a scoprire atmosfere di tutt'altro tipo, staremo a vedere.

Fonte: Twitter di Hideo Kojima