Uncharted 3: L'Inganno di DrakeUncharted 3 meritava il premio per la sceneggiatura ai WGA? 

Divertente si, ma anche meritorio di un premio letterario?

Dalle pagine online di Forbes Paul Tassi si scaglia contro la scelta di conferire a Uncharted 3 il premio alla sceneggiatura in occasione dei Writers Guild of America Awards.

Ovviamente l'autore dell'articolo riconosce l'ottima impostazione cinematografica del titolo ma non ritiene che brevi frasi a effetto, per quanto incisive e divertenti, possano valere un riconoscimento dedicato alla scrittura di alto livello.

Non che le altre nomination consolino comunque Tassi, per quanto sia Assassin's Creed Revelations sia Batman: Arkham City abbiano dialoghi di qualità. Ma della scelta dei due titoli rimanenti, che sono Brink e Mortal Kombat, l'autore dell'articolo si dice decisamente preoccupato.

Fonte: Forbes