Cresce l'Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna  2

L'ufficio stampa della Cineteca di Bologna comunica il ragguardevole traguardo raggiunto in questi giorni dall'istituzione: 1000 titoli sono ora presenti all'interno dell'Archivio Videoludico, la sezione interamente dedicata ai videogiochi della cineteca.
A poco più di un mese di distanza dall'apertura di questa particolare sezione, il repertorio di titoli presenti per la consultazione è già consistente, segno dell'impegno con cui l'iniziativa viene portata avanti dalla Cineteca di Bologna in collaborazione con il Dipartimento di Discipline della Comunicazione e del Dipartimento di Musica e Spettacolo dell'Università di Bologna, con AESVI (Associazione Editori Software Videoludico Italiana), le associazioni e i principali publisher italiani.
Per valorizzare ulteriormente l'iniziativa, è stato organizzato un ciclo di incontri dedicati al videogioco negli spazi della Biblioteca Renzo Renzi, nei quali verranno approfonditi vari aspetti legati alla comunicazione, alle convenzioni estetiche e narrative di questo medium.
Ecco quello che riporta il comunicato:

"Un ciclo che intende diventare un appuntamento fisso e che esordisce con due serate: martedì 12 maggio alle ore 20.30 in Biblioteca Renzo Renzi, Marco Benoît Carbone presenterà l'incontro Heartbeats and neonscapes. Estetica del codice e passioni sinestesiche: Rez, Tron, The Lawnmower Man, eXistenZ; giovedì 21 maggio, sempre alle ore 20.30, saranno Giovanni Caruso e Mauro Salvador a tenere l'incontro Following Gears. Il percorso evolutivo della virtual camera negli shooter. Dalla soggettiva nei classici first person alla terza persona 'embedded' di Gears of War 2."

Lavorando a stretto contatto con l'industria e con l'ambito accademico, l'Archivio punta a dar vita a un polo di salvaguardia e promozione del medium videoludico e permette non solo di conservare il patrimonio storico, ma di promuoverne la fruizione e lo studio.