Da alcuni ex membri di 2015 nasce Call of Duty

L'ultimissimo numero della rivista cartacea americana PC Gamer ha dedicato un articolo-rivelazione su Call of Duty, un gioco che sfrutterà a pieno le capacità del potente motore di Quake III. Il titolo è attualmente in fase di sviluppo negli uffici di Infinity Ward, software house nelle mani di Activision formata da alcuni ex-membri di 2015, come tutti saprete celebre per Medal of Honor: Allied Assault.
Rispetto alla Medal of Honor, focalizzato soltanto su truppe americane, Call of Duty sarà caratterizzato da tre campagne single player separate, con soldati statunitensi, inglesi e russi.
L'action game ambientato nella Seconda Guerra Mondiale, ancora senza una data di rilascio, sarà pubblicato da Activision.