ArchivioGizmondo e la mafia svedese? 

Gizmondo e la mafia svedese?

Un dirigente e due membri dello staff della compagnia Gizmondo Europe sembrano essere stati condannati per il coinvolgimento con un gruppo della mafia svedese.
Stefan Erikkson, che era un ufficiale esecutivo dell'azienda ed ha rassegnato le dimissioni il 20 di ottobre scorso, secondo quanto dichiarato dal quotidiano svedese Aftonblade sarebbe stato coinvolto fra il 1993 e il 1994 in alcuni reati finanziari, fra cui frodi e il tentativo di estorsione di $3m ad un'istituto finanziario e per questo condannato a 10 anni di reclusione.
Eriksson sembra fosse il "cervello" dell'operazione.
Gli altri due membri dello staff Gizmondo, che sembra abbiano anche presentato le dimissioni la scorsa settimana, sono anche stati condannati per il coinvolgimento in questo gruppo di stampo mafioso.
Johan Enander, successivamente assunto da Gizmondo come capo della sicurezza, sarebbe stato conosciuto come "torpedo" e condannato per ricatto ed aggressione.
La console Gizmondo e' stata lanciata in US lo scorso finesettimana, con una risposta "entusiastica", a detta della compagnia, da parte del pubblico americano.
Ci domandiamo se la reazione a queste notizie sara' altrettanto entusiastica.

TI POTREBBE INTERESSARE