Infogrames si scusa per i problemi di Play the World!  0

Infogrames si scusa per i problemi di Play the World!

Non pensavamo di riuscire a smuovere le acque così velocemente (e probabilmente neanche il caro Voyager che ci ha sempre tenuti informati), ma evidentemente Infogrames Italia, a differenza di quanto può apparire sulle prime, ci tiene veramente ai giocatori e oggi stesso in mattinata, ha inviato alla redazione una lettera di scuse (che ricalca abbastanza fedelmente quanto scritto nel forum ufficiale di Play The World), proprio per sottolineare l'impegno con cui sta cercando di risolvere i fastidiosi problemi di compatibilità, di cui vi abbiamo parlato approfonditamente #N10610,ieri#. Ecco il messaggio in versione integrale.

"Con questa email Infogrames Italia vuole innanzitutto ufficialmente scusarsi con tutti gli appassionati e i fans di Civilization III per i tanti problemi causati dall'add on Civilization III Play The World.
Il rammarico per quanto successo e per i notevoli disguidi causati è notevole ed ovviamente Infogrames Italia è la prima a dispiacersi per questo.
La nostra abitudine è sempre stata quella di ascoltare i nostri consumatori al fine di soddisfare le loro richieste ed offrire loro un servizio quanto più possibile valido. Ovviamente è nostra ferma intenzione confermare questa filosofia e vogliamo assicurare tutta la comunità di Civ III che stiamo facendo il massimo per poter ovviare ai problemi legati al gioco Civ III PTW.
In modo particolare invitiamo tutti i fan di Civ III a collegarsi al sito www.infogrames.it in quanto a brevissimo comunicheremo come e con che tempistiche il problema della compatibilità con la versione inglese potrà essere risolto.
Ci scusiamo ancora per l'accaduto e vogliamo ulteriormente assicurare tutti i fans di Civ III che sarà fatto tutto quanto in nostro potere per risolvere il problema.
Grazie a tutti per l'attenzione.
Infogrames Italia
"
Come potete vedere però, il publisher non accenna minimamente alla piccola diatriba sulla scatola italiana, ma speriamo, se non altro, che una soluzione ai problemi di compatibilità venga trovata quanto prima.