WirelessgamingJamba non ha più bisogno di Ojom 

Il titolo è piuttosto brutale, ma la realtà dei fatti è molto più semplice ed indolore, e riguarda l'interruzione di un particolare tipo di relazione tra Jamba e Ojom.

Fino ad oggi, infatti, Ojom si è occupata dello sviluppo di mobile games ispirati a brand gestiti da Jamba, che poi venivano venduti da quest'ultima sul proprio portale. Diciamo "fino ad oggi" perché Jamba ha annunciato di non aver più bisogno di fare affidamento esclusivamente su Ojom, visti gli stretti rapporti instaurati con oltre 100 diversi sviluppatori. Insomma, aspettiamoci di vedere nel prossimo futuro prodotti Jamba realizzati da studios diversi.