Kojima: "pressioni" per Metal Gear 5, aperture all'occidente  18

Nonostante le reiterate affermazioni sull'abbandono della serie, il creatore di Metal Gearnon avrà vita facile nel cercare di convincere Konami a lasciarlo andare verso altri progetti.
A Kikizo, il game designer afferma che "ci sono decisamente delle pressioni" da parte del publisher su Kojima Productions: "non apparteniamo interamente a Konami, dunque le pressioni potrebbero essere più leggere, ma dal momento che il gruppo è in effetti parte integrante del publisher, e Konami è quella che gestisce gli affari interni, ecco che allora le pressioni vengono fuori, poiché c'è sempre bisogno di una serie di successo che vada avanti".
Kojima è inoltre un altro sviluppatore nipponico che ha deciso di aprire le porte all'occidente: "penso che sia tempo di guardare fuori dal Giappone", dice nella medesima intervista, "cosa possiamo assorbire o copiare da questi sviluppatori occidentali? Che passi possiamo intraprendere come Kojima Productions per cambiare in meglio e rimanere uno studio forte al livello globale? Ecco quello che stiamo pensando al momento".
Per quanto riguarda i prossimi programmi di Kojima, dobbiamo aspettare l'E3 e il misterioso annuncio comunicato alla GDC.