L'industria dei videogiochi è già pronta per sfruttare la guerra in Iraq  0

L'industria dei videogiochi è già pronta per sfruttare la guerra in Iraq

Sebbene la guerra in Iraq non sia ancora finita, pare che l'industria videoludica sia già in movimento per lo sviluppo di titoli basati sull'attuale conflitto in Medio Oriente.
Oltre alla corposa notizia riguardante Sony che Massimiliano Elia ha già riportato su queste pagine nel primo pomeriggio (leggi), Battlefront.com (i ragazzi che stanno dietro al franchise dello strategico Combat Mission) ha apparentemente registrato il marchio "Operation Iraqi Freedom".