Nuovi dettagli sulla cancellazione di Warhammer Online  0

Nuovi dettagli sulla cancellazione di Warhammer Online

Climax è intervenuto sul proprio sito ufficiale per rilasciare qualche dettaglio aggiuntivo sull'improvvisa decisione di bloccare lo sviluppo di Warhammer Online, MMORPG dalle grandi potenzialità. Karl Jeffery, il CEO della software house ha nuovamente confermato che il principale motivo che ha portato alla tragica cancellazione è stato proprio il problema dei costi per il lancio di un titolo di quella portata.
E' risaputo infatti che i giochi massive multiplayer online richiedono delle somme ingenti da investire in server, banda e team di supporto agli utenti e il lungo periodo di sviluppo ha portato ad una espansione dei costi che il publisher, Games Workshop, non aveva previsto nel progetto iniziale.
Jeffery ci tiene però a sottolineare che la decisione non avrà impatti sullo studio di Climax situato a Nottingham che è già al lavoro da tempo su un secondo gioco, mentre il team dedicato all'evoluzione tecnologica continuerà a lavorare sulla suite Leviathan, sviluppata proprio in vista di titoli MMO. Non è da escludere infine l'ingresso di un nuovo publisher, magari già forte di una esperienza nel campo, così da ridurre rischi e costi e, chi lo sa, riportare in primo piano il progetto Warhammer Online.