Quattro chiacchiere con la FluidGames  0

Quattro chiacchiere con la FluidGames

Quest'oggi parliamo un po' della FluidGames, giovane software house italiana che si appresta ad esordire nel mercato dei videogame con un titolo che strizza l'occhio ai nostalgici che passavano pomeriggi interi in sala giochi a buttare monetine nel coin-up di Double Dragon. Sto parlando di The Rage, picchiaduro multigiocatore (da quanto non se ne vedeva uno!) che riprende la giocabilità dei vari Final Fight immergendola in una veste grafica "full 3d". The Rage, verrà rilasciato in Europa e Australia il cinque ottobre (in seguito anche negli States e alcuni paesi dell'Asia). Ho scambiato quattro chiacchiere con Alberto Candussi, game designer, grafico e programmatore del gioco, ecco cosa mi ha raccontato:

"La caratteristica del gioco di cui andiamo più fieri è la giocabilità: ci sono una vasta gamma di mosse molto intuive da eseguire. Inoltre il gioco gira benissimo anche su computer di fascia medio-bassa. Abbiamo anche implementato l'opzione multiplayer: si può giocare in 4 persone sullo stesso computer oppure con la modalità network (lan e internet). In quest'ultimo caso bastano due computer (uno che fa il server e l'altro da client), non c'è alcuna differenza sia che si giochi via internet o via lan: basta semplicemente che il client abbia l'IP del server e si può subito iniziare, distribuendo fino a quattro giocatori sui due PC."
I curiosi, in attesa dell'uscita della versione definitiva (costerà solo 10 sterline!), possono trovare una bella demo giocabile di The Rage sul sito della software house. Per ora e tutto, della FluidGames, con tutto probabilità, torneremo a parlare domani cercando di capire quali saranno i loro progetti futuri.