Svelata l'espansione ufficiale di Return to Castle Wolfenstein  0

Svelata l'espansione ufficiale di Return to Castle Wolfenstein

Anticipando persino un annuncio ufficiale del titolo, GameSpot è riuscita a mettere le mani su una build del gioco durante la frenetica fiera americana, ed a pubblicare i primissimi dettagli di questa futura nuova espansione di Return to Castle Wolfenstein, ancora senza titolo, ma già in fase di sviluppo. Sull'add-on stanno lavorando i ragazzi di Nerve Software e Splash Damage e, dal punto di vista dei contenuti, si parla di 10 nuove missioni singleplayer e 10 multiplayer, nuove armi, innovative abilità per l'ingegnere e una classe nuova di zecca. Ma andiamo con ordine partendo proprio da quest'ultima: si tratta dello specialista delle covert ops che, in modo molto similare alla spia di Team Fortress, avrà l'abilità di appropriarsi delle uniformi dei soldati morti per assumere una nuova identità. I giocatori potranno comunque riconoscere l'infiltrato dal nome del giocatore, sempre visibile sulla sua testa e comunque il travestimento viene perso non appena lo specialista apre il fuoco. La classe di 'copertura' partirà di default con lo snooper rifle, il fucile disponibile nella campagna singleplayer di RTCW e che, per la prima volta, appare anche nel multigiocatore.
Passando alle armi vanno segnalati il lancia granate e la mina di terra. Quest'ultima potrà essere piazzata ovunque, ma solo dall'ingegnere che dovrà anche attivarla manualmente. Saranno estremamente letali, ma potranno essere disinnescate in pochi secondi dalla stessa classe che, grazie alla nuova espansione, potrà anche costruire determinate strutture in precisi punti della mappa di gioco. Si parla di postazioni dotate di mitragliatrici, torri di guardia e persino ponti.
La prima data di rilascio ipotetica è stata fissata per la fine dell'anno; avremo quindi tempo per scoprire nuove informazioni.