8.0

Redazione

5.2

Lettori (4)


  • 2
  • 2
  • 4
  • 0

MotoHerozFisica e motori, gioie e dolori 2

Dopo il successo planetario di Trials HD, RedLynx propone un concetto molto simile calato in un'atmosfera e in un contesto diversi. Su WiiWare MotoHeroz è già un successo, vediamo come si presenta su iOS

Senza troppe remore, possiamo considerare MotoHeroz uno dei migliori giochi usciti negli ultimi tempi su WiiWare, una vera piccola perla di gameplay e caratterizzazione. RedLynx ha saputo capitalizzare l'esperienza di Trials HD e confezionare un prodotto maggiormente conforme ad una canonica forma-videogioco - nel senso concettuale e contenutistico - senza per questo rinunciare alla spinta innovativa e al divertimento immediato del particolare progetto partito indie e poi divenuto quasi fenomeno di massa. L'idea sostanzialmente è la stessa: si tratta di guidare un veicolo, che in questo caso non è una moto da cross ma un quadriciclo di varia natura, all'interno di percorsi irti di rampe, salti, piattaforme e ostacoli, cercando di dosare in maniera equilibrata accelerazione e rotazione dell'asse in modo da sfruttare le giuste traiettorie e arrivare al traguardo nel minor tempo possibile evitando di precipitare o incastrarsi da qualche parte. Fisica e motori, gioie e dolori E' un'idea piuttosto antica ma che è stata arricchita in tempi recenti dall'introduzione di comportamenti fisici realistici (o quantomeno coerenti, visto che parlare di realismo in un gioco del genere è un po' azzardato) applicati ai veicoli, che aprono la strada a sfide fatte di accelerazioni calcolatissime e attenta gestione degli angoli di atterraggio dopo i salti, per evitare ribaltamenti e far arrivare il mezzo proprio dove vogliamo. Ed è proprio questo che funziona in MotoHeroz: una volta che se ne prendono le misure si comincia a padroneggiare la fisica propria del gioco e si arriva a controllare la macchina in maniera estremamente precisa, facendola saltare e atterrare esattamente dove vogliamo, studiando le traiettorie al millimetro ed elaborando concatenazioni di salti, atterraggi e giri della morte in grado di limare secondi preziosi e soddisfare la propria voglia di acrobazie. A questo, che è il nucleo principale del gioco, aggiungiamo poi la presenza di vari livelli con ambientazioni differenti, una caratterizzazione simpatica, la presenza del multiplayer (indiretto, ma comunque presente in maniera costante), power-up, customizzazione e segreti da scoprire e abbiamo il quadro completo di questo titolo RedLynx, che non replica la completezza della versione WiiWare ma ci va molto vicino.

Eroi in piccolo

C'è qualcosa di diverso in questa versione iOS, che non convince in pieno, pur mantenendo la solida e ottima base della versione WiiWare. La struttura dei livelli è cambiata e sono stati fortemente ridotti in quantità, passando dal centinaio circa dell'edizione originale all'attuale trentina suddivisi in 6 ambientazioni diverse. La riduzione potrebbe rientrare in un piano di DLC ed espansioni progressive atte ad aumentare i contenuti del gioco, una tendenza alla monetizzazione peraltro evidente nella possibilità di acquistare gli upgrade per i veicoli direttamente spendendo soldi reali invece che aspettare di accumulare i punti necessari all'acquisto, ma è d'altra parte una caratteristica con la quale stiamo imparando a convivere, specialmente in ambiente iOS. Fisica e motori, gioie e dolori D'altra parte stiamo parlando di un gioco da 79 centesimi confrontato con quello WiiWare che costa circa 15 euro, un paragone che pare quantomeno squilibrato e ci spinge a perdonare, in quest'ottica, la riduzione (anche strategica) dei contenuti. Il sistema di controllo è stato trasferito piuttosto agilmente, essendo basato soltanto su quattro tasti (uno per accelerare, l'altro per la retromarcia, da utilizzare strategicamente per sfruttare repentine inversioni di marcia e due tasti per la rotazione del veicolo) ma il feeling in certi casi risulta leggermente meno reattivo, in particolare per quanto riguarda la manovra per riassestare il mezzo dopo un ribaltamento, ovvero la necessità di scuotere il dispositivo, che molto spesso risulta in un contro-ribaltamento esagerato che ci riporta nella medesima situazione. Insomma, c'è qualche spigolo che non è stato smussato a dovere, come invece è stato fatto per la versione WiiWare, ma è comunque difficile non considerare questo MotoHeroz su iOS un titolo da raccomandare. L'immediatezza del gameplay cattura fin da subito e sebbene la struttura "trial and error" possa risultare frustrante, il fatto di poter ricominciare il livello in una frazione di secondo, semplicemente premendo un tasto garantisce una successione continua di tentativi senza nessuna interruzione, una soluzione che risulta veramente potente nel creare assuefazione (qualcosa di simile a quanto accade nella serie Bit.Trip, per fare un esempio). Da una parte si è persa tutta quella componente pseudo-narrativa che caratterizza la versione per Wii, con gli "spiriti" dei piloti da collezionare per conoscere nuovi personaggi, ma il sistema di upgrade dei veicoli attraverso la spesa dei punti guadagnati in ogni partita garantisce comunque una progressione costante nello status del gioco. Infine, il sistema di multiplayer indiretto ma costante contribuisce a rafforzare sostanzialmente il senso di sfida, proponendo in tempo reale un "fantasma" di un altro avversario umano da battere ad ogni partita, oltre a quello fornito dalla CPU, e aggiornando costantemente le classifiche online. MotoHeroz - Nuovo trailer della versione iOS MotoHeroz - Nuovo trailer della versione iOS

MotoHeroz è uno di quei rari giochi che sono in grado di attrarre sia un pubblico "hardcore" che "casual", grazie all'aspetto gioioso e alla particolare struttura estremamente semplice e immediata ma anche selettiva in termini di difficoltà, soprattutto ai livelli più alti. Non è un gioco da prendere alla leggera, conquista subito ma spinge ad un trial and error furioso e ad un continuo perfezionamento della performance: una volta iniziato, vi troverete senza accorgervene a ricorrere in maniera febbrile al magico tastino a freccia che consente di ripartire immediatamente dall'inizio del livello, che è poi l'arma segreta adottata dagli sviluppatori per lenire la sempre incombente frustrazione. I contenuti sono diminuiti drasticamente ma considerando il prezzo ridotto a cui è possibile scaricarlo consigliamo l'acquisto di MotoHeroz praticamente a tutti.

Giorgio Melani

Pro

  • Simpatico, divertente e immediato
  • Difficile da abbandonare
  • Prezzo veramente irrisorio

Contro

  • Contenuti ridotti rispetto all'originale
  • Qualche rara incertezza nei controlli
  • Ripetitivo alla lunga