8.0

Redazione

8.5

Lettori (6)


  • 4
  • 1
  • 3
  • 0

Total War Battles: ShogunNon si torna indietro 7

SEGA e The Creative Assembly portano il franchise Total War sui dispositivi iOS, con un episodio in stile tower defense dotato di una campagna davvero corposa, ma anche di qualche fastidioso spigolo

L'affascinante Giappone feudale, con le sue spettacolari battaglie, fa da scenario all'esordio della serie Total War su iPhone e iPad. Il giocatore veste i panni di un condottiero che deve subentrare al comando di un esercito dopo la morte del padre, cercando di portare i propri soldati alla vittoria nonostante le condizioni siano tutt'altro che favorevoli, anche e soprattutto a causa del tradimento di una fazione in precedenza alleata. Le dinamiche di Total War Battles: Shogun vengono illustrate attraverso un breve ma originale tutorial, che si svolge in una situazione di assoluta emergenza, con i nemici che premono inesorabili contro le nostre postazioni e devono essere respinti. Non si torna indietro Utilizzando un sistema di stampo classico, basato sulle risorse naturali ed economiche, l'obiettivo in ogni stage è quello di costruire un determinato numero di edifici propedeutici alla creazione di varie tipologie di unità (dai soldati semplici a quelli armati di lancia, dalle truppe a cavallo ai monaci guerrieri, dagli arcieri agli spadaccini d'elite, passando per i cannonieri e così via), quindi eliminare le truppe ostili o comunque soddisfare le condizioni di volta in volta richieste per ottenere la vittoria. Sopravvivere al tutorial si rivela un'impresa relativamente semplice, ma in seguito ci si rende conto che questa fase preliminare andava raccontata con più calma, così da consentirci di metabolizzare meglio non solo la filosofia alla base dei controlli, che vedremo fra poco, ma anche e soprattutto la natura e la funzione di ogni edificio. Nozioni che vengono buttate lì e di cui poi si sente la mancanza, specie quando ci viene chiesta un'attenta pianificazione per concludere con successo le battaglie.

Senso unico

Gli appassionati della serie Total War su PC sanno bene che il prodotto sviluppato da The Creative Assembly segue le meccaniche degli RTS, consentendoci di gestire enormi eserciti e di assistere a battaglie fenomenali, in cui si affrontano letteralmente migliaia di soldati. Chiaramente non era possibile fare altrettanto sui dispositivi mobile, per motivi di ordine tecnico e pratico, dunque si è scelto di rimanere nell'ambito degli strategici in tempo reale, ma di adottare dinamiche più vicine al sottogenere dei tower defense. Non si torna indietro In Total War Battles: Shogun possiamo creare le unità che desideriamo e piazzarle in una qualsiasi delle "caselle" che delimitano il nostro campo base, ma il loro movimento non viene determinato da una doppia selezione, bensì da un meccanismo automatico: diamo loro la "partenza" e si muovono verso la parte destra dello scenario, dove si trovano le truppe ostili, attaccandole non appena rientrano nel loro campo d'azione. Il cammino dei soldati può essere arrestato oppure si può ordinare loro di cambiare "corsia", il tutto secondo logiche basate sul "cool down" delle manovre, e ciò aggiunge un ulteriore elemento di sfida quando la mappa presenta degli ostacoli o delle sezioni "strette", da cui può passare solo un gruppo di guerrieri per volta. Alla fine dei conti la scelta operata dagli sviluppatori paga, nel senso che il prodotto si rivela divertente, molto corposo (la campagna in single player è costituita davvero da un alto numero di missioni) e tecnicamente ben realizzato (vedi le animazioni dei singoli soldati), ma l'esperienza soffre purtroppo di una serie di mancanze: in primo luogo, come già detto, la presenza di un tutorial troppo frettoloso, cosa che crea non poche difficoltà; in secondo luogo, i controlli touch tendono a "incantarsi" (su iPhone 4S), e ciò rende la rapida selezione di diverse unità molto problematica nei momenti più concitati; infine, l'azione "a senso unico" dei soldati impedisce a truppe ancora in salute di rendersi utili nello scontro con nemici che si trovano più in alto o più in basso sulla mappa.
Total War Battles: Shogun - Trailer Total War Battles: Shogun - Trailer

Pur avendo poco a che spartire con la serie originale su PC, Total War Battles: Shogun si rivela un prodotto estremamente interessante per gli appassionati di strategici in tempo reale. I possessori di iPad, in particolare, potranno approfittare delle dimensioni extra dello schermo per ottenere una migliore gestione delle truppe e per potersi cimentare con la modalità multiplayer su singolo dispositivo, implementata in luogo del classico match online, purtroppo assente. La campagna in single player, estremamente ricca e discretamente varia, vi terrà occupati per un bel po' di tempo, in attesa di una serie di aggiornamenti che promettono di aggiungere ulteriore carne al fuoco. Le tante unità disponibili e la solidità del gameplay, infine, rendono il titolo di The Creative Assembly un acquisto vivamente consigliato se vi piace il genere.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Un gran numero di missioni
  • Gameplay solido e sfaccettato
  • Ottime animazioni per i soldati

Contro

  • Controlli touch poco reattivi
  • Gestione delle unità macchinosa
  • Tutorial frettoloso