8.0

Redazione

9.2

Lettori (126)


  • 156
  • 7
  • 118
  • 35

Ratchet & Clank TrilogyTrilogia di classe! 48

Torna in HD uno dei titoli che più abbiamo amato su PlayStation 2

Tra le collection rimasterizzate in HD uscite, o di prossima uscita, senza dubbio quella dedicata ai primi tre titoli di Ratchet & Clank è tra le più attese, anche perché proprio quest'anno si festeggia il decennale della saga. Il franchise creato da Insomniac Games ha segnato trasversalmente tutte le piattaforme Sony, grazie all'integrazione azzeccata tra dinamiche shooter e platform. Questa Ratchet & Clank Trilogy contiene quindi i primi tre episodi usciti su PlayStation 2 a partire dal 2002, ovvero Ratchet & Clank, Ratchet & Clank: Fuoco a Volontà (2003) e Ratchet & Clank 3 rilasciato quest'ultimo nel 2004. Il tutto ovviamente nella gloria dei 1080p a sessanta fotogrammi al secondo o dei 720p del 3D stereoscopico.

Ratchet & Clank (2002)

Ratchet & Clank non era il solito platform 3D uguale ai tanti che stavano uscendo sfruttando le rinnovate potenzialità tecniche delle nuove console dell'epoca. L'originalità del titolo, la feature più divertente e peculiare del gioco risiede nell'utilizzo dei molteplici gadget e delle tantissime armi a disposizione dei due protagonisti. Lo scopo del gioco (anzi dei giochi) è essenzialmente quello di recuperare degli infobot, ovvero dei congegni che rivelano la posizione di nuovi pianeti, corrispondenti ai vari livelli. La libertà di esplorazione è relativa, fortunanatamente Insomniac ha introdotto una sorta di backtracking alla Metroid/Castlevania grazie al quale alcune aree non immediatamente visitabili possono essere percorse solo grazie all'utilizzo di particolari gadget. Trilogia di classe! Con inoltre la risoluzione di semplici enigmi, complicati rompicapo, boss di fine livello e gare di hoverboard. Una scelta questa che dona un pizzico di varietà in più alla linearità del gioco. Dove il gioco realmente vinse fu nella smodata quantità di armi a disposizione. Grazie all'esplorazione ed all'abbattimento dei nemici, potremo collezionare dei bulloni che non sono altro che la moneta accettata in tutti i punti di vendita gadgetron presenti nel gioco, e che verranno quindi utilizzati per acquistare tutta una serie di armi più o meno convenzionali. Partendo dal blastatore, classica pistola da sparatutto vecchio stile, Ratchet avrà a disposizione nel corso del gioco un arsenale davvero invidiabile: bazooka, armi che risucchiano i nemici per poi utilizzarli come munizioni, lanciafiamme e molto altro, per un arsenale che supera in scioltezza le trenta unità. Ratchet & Clank Trilogy - Videorecensione Ratchet & Clank Trilogy - Videorecensione

Trofei PlayStation 3

Ratchet & Clank Trilogy premia il giocatore con 24 trofei di bronzo, 9 d'argento, 5 d'oro, 1 di platino, più diversi trofei segreti. Si ottengono di massima con la progressione nei tre titoli, anche se molti ci impegnano nella raccolta di tutti gli oggetti nascosti, in particolari sezioni a tempo, sconfiggere i boss con solo la chiave inglese e molto altro.

Ratchet & Clank 2: Fuoco a Volontà (2003)

L'anno seguente la formula vincente del primo episodio non viene semplicemente replicata, ma anzi ampliata dall'inserimento di una semplice Trilogia di classe! parte ruolistica che complica in meglio le scelte "tattiche" del giocatore. Non stiamo ovviamente parlando di complicate meccaniche che appesantiscono il gameplay, ma della possibilità di potenziare e "specializzare" le solite decine di armi a disposizione, senza dimenticare un basilare sistema di esperienza per Ratchet necessario per massimizzare la sua salute. Per il resto stessa formula del primo episodio (e questa fu la critica più importante che il gioco ricevette all'epoca), con boss, puzzle e mini giochi a profusione. Il più classico dei more of the same, bello da vedere, vario e molto divertente, ma senza dubbio il titolo "più trascurabile" di questa Ratchet & Clank Trilogy.

Ratchet & Clank 3 (2004)

Il migliore dei primi tre episodi senza dubbio, fermo restando che dinamiche e gameplay non sono per nulla cambiate, solo raffinate e migliorate. Anche se forse questa volta la sensazione di trovarsi in uno sparatutto è davvero forte, anche perchè si ha a disposizione una (farraginosa) visuale in prima persona che ha poco da invidiare agli FPS veri e propri. Molta importanza è data al tornare ad esplorare i pianeti precedentementi visitati, non solo per utilizzare i gadget necessari per raggiungere zone precedentemente inaccessibili, ma anche perchè il backtracking risulta molto utile ai fini prettamente economici, in quanto ogni missione portata a termine ci porta del denaro da spendere in armi e armature. Trilogia di classe! Sul versante della longevità, come al solito assestata oltre le dieci ore di gioco (mini giochi esclusi) è apprezzabile l'inserimento del multiplayer, off line e on line che impegna un massimo di otto giocatori su modalità di gioco classiche come Cattura la Bandiera e Deathmatch. Parlando di grafica il lavoro svolto per svecchiare Ratchet & Clank Trilogy è certamente encomiabile, i sessanta fotogrammi al secondo e l'alta risoluzione rendono ancora molto appetibili i giochi, anche il primo capitolo, che tra i tre è certamente quello che denuncia maggiormente il peso degli anni. In tal senso l'evoluzione visiva tra i vari episodi, complice il revamping estetico è ancor più marcato, con Ratchet & Clank 3 che è ancor un bel guardare nonostante siano passati otto anni, con un corposo lavoro di costruzione poligonale degli affollati livelli e di "effetti speciali".

Sia insomma lo abbiate giocato dieci anni fa, sia per la prima volta facciate la conoscenza di uno dei titoli più rappresentativi del vecchio monolite nero Sony, Ratchet & Clank Trilogy è ancora una bella esperienza di gioco, divertente, varia e anche molto longeva, senza dubbio consigliata nonostante i molti anni dalla sua uscita. Tre episodi che non sono un qualcosa di unico, visto però che la saga è arrivata sino ai giorni nostri in ottima forma senza discostarsi troppo dalle origini, la domanda è sempre la solita quindi. Quanto è forte in voi la nostalgia per delle piccole perle del passato?

Matteo Santicchia

Pro

  • Tre giochi ancora attuali e molto divertenti
  • Sintesi praticamente azzeccata tra platform e shooter
  • Il revamping grafico rende il terzo capitolo davvero bello da vedere

Contro

  • Se lo avete giocato dieci anni fa c'è solo l'alta risoluzione e il supporto 3D