8.0

Redazione

7.3

Lettori (8)


  • 12
  • 4
  • 7
  • 3

HybridIl conflitto persistente 8

Da 5Th Cell arriva uno sparatutto da vivere interamente online, siete pronti a conquistare la Materia Oscura?

Programmato da 5th Cell in esclusiva per Microsoft, Hybrid è uno sparatutto con visuale in terza persona completamente online, ambientato in una mappa peristente dove si affrontano due diverse fazioni, i Variant e i Paladin. I primi sono una misteriosa razza aliena dotata di tute avveniristiche, giunta sulla terra per conquistare la Materia Oscura. I Paladin rappresentano la resistenza umana che si contrappone agli invasori. Il gioco è ambientato in un futuro post apocalittico e consente al giocatore la scelta di quale fazione abbracciare, eseguita questa operazione inizia il completo tutorial, che a scelta può sfociare in una simulazione offline degli scontri per affinare i controlli, altrimenti si procede direttamente online con altri giocatori in carne e ossa. I server hanno avuto qualche problema al lancio, ma ora la situazione sembra ristabilita.

Il mondo che verrà

La grandezza della mappa inizialmente può risultare dispersiva, ma non ci vuole molto per realizzare che è un semplice hub per una rotazione di diverse modalità a sei giocatori, dal deathmatch fino agli obiettivi a squadre. Il lato interessante è che ogni vittoria non solo arricchisce i punti esperienza del giocatore, ma tiene conto della Materia Oscura conquistata dalle due fazioni, rappresentate dai colori rosso e azzurro. Questo sprona a continuare per vedere gli effetti del proprio contributo alla supremazia della mappa globale. Hybrid propone un sistema di controllo carico di personalità e imperniato sul posizionamento. I giocatori sono liberi di spostarsi nell'area grazie ai jet pack montati sulle spalle, questo consente di combattere anche capovolti, considerando che alcune sezioni sono in assenza di gravità. Il conflitto persistente Un sistema come questo poteva risultare estremamente complicato, ma 5Th Cell ha risolto brillantemente la questione semplificando al massimo i voli, è sufficiente direzionare il mirino verso le coperture e premere un tasto per effettuare automaticamente lo spostamento, ma poiché l'operazione espone al fuoco nemico, è possibile utilizzare la levetta analogica per azionare un boost limitato. Le stesse coperture rappresentano la chiave di volta del gioco, visto che i pericoli possono arrivare da qualsiasi direzione e molte partite sono caratterizzate da un elevato tasso strategico, dove ogni movimento falso può risultare fatale. Altro elemento cardine è rappresentato dai droni di supporto, una volta ucciso un certo numero di nemici abbiamo la possibilità di richiamare varie tipologie di alleati controllate dalla CPU, si parte col semplice droide da ricognizione a letali ninja in grado di avventarsi spietatamente sul nemico. Nonostante gli scontri si svolgano sempre tra due squadre di tre giocatori, la presenza d questi personaggi ravviva considerevolmente i combattimenti, dotandoli di una certa imprevedibilità. Prima di entrare in azione possiamo scegliere liberamente sia le armi che il ruolo strategico in campo. Inutile dire che il gioco di squadra è sempre premiato. Il conflitto persistente

Obiettivi Xbox 360

Hybrid propone 25 obiettivi per un totale di 400 punti giocatore, ovvero il nuovo standard stabilito da Microsoft. I più ambiti e difficili sono i 50 punti garantiti conquistando il livello massimo, ma non sono stati trascurati neanche gli edonisti, visto che un bel cambio di elmetto nell'armeria ci garantirà 10 punti. Buona fortuna!

Guarda tutti gli obiettivi

Choose your destiny

Aderire alle fazioni di Hybrid non è una scelta da prendere sottogamba. Nonostante il menu suggerisca il contrario non è facile cambiarla, questo perché il progetto 5Th Cell richiede un impegno al giocatore, quello di contribuire concretamente al conflitto persistente. E' un'idea senza compromessi e poco sperimentata su console, ma che rende giustzia a un servizio come il Live, attraverso un client (di questo alla fine il gioco si tratta) dal prezzo tutto sommato accessibile. L'armeria consente di potenziare il nostro personaggio e l'acquisto di armi sempre più pericolose, ma allo stesso tempo è possbile utilizzare Microsoft Points per microtransazioni atte a facilitare i compiti. Il conflitto persistente Tuttavia niente viene precluso a chi decide di conquistare i potenziamenti col sudore della fronte. Quello che ci ha lasciato perplessi piuttosto è il fatto che il gioco si rifiuta categoricamente di partire senza connettersi al server, compresi i menu e l'area di training, semplicemente il prodotto è inutilizzabile offline, i caricamenti sono inoltre piuttosto lunghi. Nelle nostre sessioni c'era già molta gente coi fucili da cecchino, e sapeva cosa farci. Il consiglio è quindi quello di giocare il più possibile per procurarsi l'armamentario adeguato. Tecnicamente Hybrid è un lavoro che guarda alla funzionalità prima dell'impatto visivo. I programmatori hanno optato per un'estetica semplice, quasi fumettosa, con l'assenza di texture particolarmente definite o un carico poligonale poderoso, ma bilanciando con un certo stile (molto belle le tute dei Variant) e garantendo 60 FPS costanti. Questa è senz'altro la caratteristica che fa sentire il maggior peso; gli scontri sono frenetici e divertenti, tanto che dopo qualche ora non si fa più caso alle mancanze del motore, che per la cronaca è il Source di Valve. Sullo stesso piano si muovono le musiche, non certo memorabili ma dotate di una certa atmosfera, mentre in campo si lascia completo spazio al fuoco delle armi e le urla delle vittime. Il gioco è localizzato nei testi in italiano. Hybrid - Il trailer di lancio Hybrid - Il trailer di lancio

Hybrid rappresenta un involucro decisamente stimolante per chi desidera giocare online a un prezzo contenuto. La struttura TPS ha molte caratteristiche che ne ribadiscono la peculiarità, partendo dal sistema di coperture dinamico, l'uso del jetpack e i droni di supporto, tutto è molto frenetico e divertente, non mancando però mai di una forte componente strategica. Allo stesso modo la natura persistente del gioco alimenta qualche punto oscuro, come l'impossibilità di essere utilizzato senza connettersi al server, e la realizzazione tecnica è poco più che passabile, anche se i 60 fotogrammi si fanno sentire. Sebbene non per tutti, Hybrid è un titolo da prendere in seria considerazione per chi ama sfruttare la piattaforma Live con gli amici. Non possiamo che augurarci il supporto dalla comunità per garantire la longevità di questo progetto.

Dario Rossi

Pro

  • 60 FPS
  • Tante idee e divertimento
  • Mondo persistente

Contro

  • Non sempre l'equilibrio funziona
  • Tecnicamente modesto
  • Si poteva dedicare qualcosa all'offline