7.4

Redazione

4.8

Lettori (3)


  • 0
  • 1
  • 1
  • 0

Super Monsters Ate My Condo!Avviso di sfratto 0

I quattro mostri di PikPok Games sono tornati, ancora più famelici e ancora più simpatici. A meno che non abitiate in uno degli appartamenti che hanno preso di mira

Le proteine sono senza dubbio il mattone dell'alimentazione, ma ci sono creature gigantesche che hanno pensato bene di invertire l'ordine di tale assunto... dedicandosi a una dieta fatta di mattoni. Mattoni veri. Interi appartamenti, per la precisione. Abbiamo fatto la conoscenza di questi quattro terribili mostri lo scorso anno, con l'uscita di Monsters Ate My Condo, ed eccoli di nuovo su App Store per un sequel che non solo sfrutta fin da subito lo spazio extra offerto dalla nuova risoluzione di iPhone 5, ma ci offre contestualmente un gameplay più elaborato, in cui gli achievement vengono prima di ogni altra cosa e le partite si susseguono con tale obiettivo in mente. Avviso di sfratto Non dovremo semplicemente totalizzare il maggior numero di punti possibile, insomma, ma anche azzeccare una determinata quantità di accoppiamenti, sfruttare i vari bonus, creare mattoni mai visti prima e così via, seguendo un percorso che ci porterà gradualmente allo sblocco di nuovi elementi, così da arricchire ulteriormente l'esperienza. Il gameplay di Super Monsters Ate My Condo! è quello che già conosciamo: nella parte centrale del touch screen "piovono" alcuni appartamenti di colore giallo, verde, rosso o blu, e bisogna fare in modo di accoppiare quelli della stessa tonalità perché si trasformino in qualcosa di differente. Tre appartamenti diventano dunque un mattone di bronzo, tre mattoni di bronzo diventano un mattone d'argento, tre mattoni d'argento formano un mattone d'oro e infine tre mattoni d'oro si trasformano in un prezioso diamante. L'ottenimento di blocchi man mano più preziosi ci consentirà di ottenere punteggi stratosferici, ma non sarà affatto semplice riuscirci.

Torremoto

Il cast del primo Monsters Ate My Condo torna in questo sequel. Ritroviamo quindi Boat Head, l'enorme granchio rosso che ingigantendosi ha travolto una nave che ora gli fa da cappello; Reginald Starfire, l'azzurro unicorno con una passione per i colori; Mr. Shigoto, un ciclope misteriosamente vestito con abiti tipici bavaresi; e Lord Ferocious, un grosso carlino che controlla un imponente corpo meccanico. Avviso di sfratto Avviso di sfratto I nuovi elementi introdotti nel gameplay da PikPok Games, come ad esempio i novanta achievement da sbloccare e tutto ciò che ne consegue, rendono senz'altro più sopportabile la struttura survival, ovvero la "partita secca" senza livelli da completare né un vero e proprio sistema di progressione. Ci è sembrata particolarmente azzeccata proprio la scelta di sbloccare nuovi oggetti man mano che si completano gli obiettivi, così da rendere più interessante l'esperienza sul lungo periodo anziché mettere sul piatto tutto e subito, col rischio di far scemare rapidamente l'interesse. Detto questo, le modifiche apportate al gioco a nostro avviso sono tutt'altro che sostanziali, quasi degne di un semplice aggiornamento piuttosto che di un vero e proprio sequel: la grafica è stata rimaneggiata qui e lì ma gli asset rimangono gli stessi, gli ottimi controlli touch sono stati confermati per questo secondo episodio e finanche i "bonus" che si ottengono dando in pasto i mattoni speciali non sono cambiati. C'è sicuramente una maggiore quantità di blocchi extra, elemento che va di pari passo con lo sblocco graduale di nuovi oggetti, ma ciò non produce particolari variazioni nell'azione. Bisognava magari introdurre una nuova modalità, anziché eliminare quella secondaria presente nel gioco originale, operazione che ha reso inevitabilmente più povera l'offerta di Super Monsters Ate My Condo!.
Super Monsters Ate My Condo! - Trailer di lancio Super Monsters Ate My Condo! - Trailer di lancio

Super Monsters Ate My Condo! si pone in assoluto come un prodotto migliore rispetto al primo episodio, nel senso che gode di un gameplay più sfaccettato, focalizzato sul completamento di una serie di achievement che a loro volta sbloccano nuovi oggetti e, dunque, rendono l'azione più varia e ricca. Il punto è che, al di là di questo, differenze sostanziali con il gioco originale non ce ne sono e anzi gli sviluppatori hanno anche deciso di eliminare la modalità secondaria senza sostituirla con qualcos'altro. L'acquisto del nuovo action puzzle prodotto da Adult Swim Games è dunque consigliato solo a chi non possiede la precedente versione: i due prodotti sono troppo simili e intrinsecamente limitati per essere l'uno il sequel dell'altro.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Immediato come sempre
  • Interessante il sistema degli achievement
  • Controlli touch semplici e precisi

Contro

  • Poche le differenze con il primo episodio
  • Un'unica modalità di gioco
  • Povero in termini di contenuti