8.2

Redazione

7.9

Lettori (6)


  • 2
  • 1
  • 4
  • 0

Contract Killer Zombies 2: OriginsContratto a termine 18

I mercenari di GLU sono tornati su iOS e Android con un nuovo episodio della serie Contract Killer Zombies

Il Gioco Gratis della Settimana è l'appuntamento di Multiplayer.it che, ogni sabato, mette sotto i riflettori un'app per iPhone scaricabile a costo zero. Non necessariamente titoli nuovi né di etichette di primo piano ma piuttosto, semplicemente, prodotti che meritano di essere presi in considerazione. A maggior ragione se non si deve sborsare nemmeno un centesimo.

A metà tra Lara Croft e Jill Valentine, Evelyn è un'abile mercenaria che, in un futuro post apocalittico, accetta di raggiungere in elicottero una delle città invase dagli zombie con l'obiettivo di salvare quanti più superstiti possibile, recuperare alcuni importanti documenti e, nel contempo, eliminare un bel po' di morti viventi. Nuovo episodio della serie GLU, Contract Killer Zombies 2: Origins adotta il modello freemium e può essere scaricato gratuitamente da App Store e Google Play. Contratto a termine Il sistema utilizzato è di tipo classico, con due tipi di valuta che vanno utilizzati per acquistare armi di vario genere (pistole, mitragliatrici, fucili, fucili di precisione, granate e altro ancora), caratterizzate da diversi gradi di efficacia, e la cui quantità può ovviamente essere aumentata acquistando pacchetti di "lingotti d'oro" tramite l'esborso di denaro reale. Diciamo subito che, a differenza di altre produzioni freemium, nel nuovo titolo GLU questa dinamica appare tutt'altro che stringente: non ci si trova senza munizioni quando si finiscono i soldi, né bisogna aspettare un tot di minuti per poter riprovare una missione dopo il game over. Cosa più importante, la nostra abilità nel gioco viene effettivamente valorizzata e dunque si riesce a procedere nei livelli anche senza l'equipaggiamento migliore possibile, contando sulle nostre capacità e su di un sistema di controllo touch che ci ha davvero sorpreso per l'efficacia delle soluzioni proposte.

Massimo dolore

Sapete bene che determinati generi videoludici soffrono particolarmente i comandi via touch screen, e il filone dei third person shooter rientra certamente fra questi, ma gli sviluppatori di Contract Killer Zombies 2: Origins hanno saputo davvero mettere a punto un sistema di controllo coi fiocchi, probabilmente il migliore che abbiamo avuto modo di vedere finora su iOS per quanto concerne questo particolare contesto in terza persona. Come ci sono riusciti? Semplicemente inserendo due stick analogici virtuali (peraltro non fissi ma riposizionabili e invisibili), molto precisi e reattivi, che controllano il movimento e la visuale (ergo il mirino) del personaggio, con il fuoco automatico non appena un bersaglio è a tiro e due semplici tocchi, sull'arma e su di un'icona posizionata nella parte bassa dello schermo, per ricaricare e cambiare arma al volo (con un utile bullet time che ci permette anche di ragionare un minimo). Contratto a termine I numerosi combattimenti con gli zombie si rivelano dunque molto godibili e mancano completamente della macchinosità presente in diversi giochi dello stesso tipo. Si riscontra magari qualche problema nelle brevissime distanze, specie quando si finiscono le munizioni e bisogna tirare fuori la mazza da baseball, ma in linea di massima i risultati raggiunti sono strepitosi e speriamo fungano da ispirazione e base di partenza per i publisher intenzionati a portare sui dispositivi con touch screen anche franchise di un certo livello. Oltre agli eccellenti controlli, Contract Killer Zombies 2: Origins vanta anche una bella struttura, discretamente corposa (sono appena state aggiunte nuove missioni tramite un update, per la cronaca) e finanche orientata alla rigiocabilità, che alterna missioni in cui bisogna raccogliere determinati oggetti ad altre in cui ci sono orde di non-morti e bisogna eliminarle cercando di sopravvivere, passando per la scorta di sopravvissuti e sfide d'abilità che prevedono la difesa di una postazione per il maggior tempo possibile. C'è una buona varietà anche tra le fila dei nostri avversari, con gli zombie "corazzati" che sempre più spesso accompagnano quelli "normali" e varie tipologie di mostri più potenti della media, come quelli in grado di attirare rinforzi oppure quelli che esplodono una volta che ci hanno raggiunto, e così via. Il quadro finora descritto viene coadiuvato da un comparto tecnico di ottima fattura, magari non strepitoso per quanto riguarda la complessità dei modelli poligonali o le animazioni, ma che sa mantenersi fluido anche nelle situazioni più concitate.
Contract Killer Zombies 2: Origins - Trailer Contract Killer Zombies 2: Origins - Trailer

Contract Killer Zombies 2: Origins è senza dubbio uno dei migliori third person shooter che abbiamo avuto modo di provare sui dispositivi mobile. Non vanta la sontuosità di Shadowgun né il fascino di Max Payne, questo è chiaro, ma adotta soluzioni decisamente migliori per i controlli grazie all'introduzione del fuoco automatico quando un nemico è nel mirino. Tale soluzione si riflette in modo sostanziale sulla dinamicità dell'azione, consentendo una maggiore mobilità e reattività dei nemici visto che è possibile mirare e sparare con grande naturalezza, evitando la macchinosità di tanti titoli dello stesso tipo con comandi touch. L'incidenza delle dinamiche freemium è inoltre molto limitata, e ciò rappresenta un grosso vantaggio per chi desidera giocare senza mettere mano al portafogli. Insomma, dategli un'occhiata perché merita.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Sistema di controllo eccellente
  • Discreta varietà delle missioni
  • Dinamiche freemium tutt'altro che stringenti

Contro

  • Grafica fluida ma modelli poligonali spigolosi