5.0

Redazione

5.6

Lettori (4)


  • 4
  • 3
  • 2
  • 0

LEGO Star Wars: The Yoda ChroniclesArduo da giocare questo titolo è 8

Un vero episodio di LEGO Star Wars per iPhone e iPad, per di più gratuito? Non esattamente...

Con il grande successo della serie LEGO, è normale che gli sviluppatori di TT Games guardino con interesse ai dispositivi mobile, anzi è strano che non l'abbiano fatto prima. Stiamo parlando infatti di un franchise che su PC e console riesce a vendere milioni di copie a ogni nuova uscita, che è riuscito a rinnovarsi nel corso degli anni e che nelle sue ultime incarnazioni ha introdotto elementi di grande solidità come la struttura sandbox e i dialoghi, questi ultimi capaci di conferire una ulteriore dose di umorismo alle cutscene a base di mattoncini che abbiamo imparato a conoscere e che sanno sempre strapparci un sorriso. Gli episodi portatili non mancavano e c'erano dunque tutti i presupposti per un debutto coi fiocchi su App Store, con l'ottimo LEGO Batman 2: DC Super Heroes a fare da apripista. Arduo da giocare questo titolo è TT Games ha però voluto coprire fin da subito anche la categoria delle produzioni gratuite, e così ecco LEGO Star Wars: The Yoda Chronicles, un titolo che attinge alla tradizione degli strategici in tempo reale per consegnarci un'esperienza che si pone come uno spin-off della saga cinematografica di George Lucas e che è legata a doppio filo ai contenuti ludici presenti sul sito ufficiale, anch'essi fruibili gratuitamente e, una volta tanto, senza neppure la presenza di in-app purchase o limitazioni di sorta. Tutto bello, dunque? Non proprio, considerando che il gioco mostra subito un'evidente carenza di livelli e scenari, con solo due ambientazioni immediatamente disponibili (i pianeti Coruscant e Tatooine, con altre due location in arrivo con gli update) per un totale di quindici stage se consideriamo entrambi i possibili allineamenti, ovvero "lato chiaro" e "lato oscuro". Le similitudini fra le missioni "buone" e "cattive" sono però evidenti, fattore che va ad aggiungersi a una generale mancanza di spessore e all'eccessiva semplificazione di un filone abituato a ben altra sostanza.

Muoverti potrai se tocchi

Il sistema di controllo adottato da LEGO Star Wars: The Yoda Chronicles, come accennato poc'anzi, si rifà alla tradizione degli strategici in tempo reale, ovvero ci chiede di toccare una zona dello schermo perché le nostre unità vi si dirigano e, allo stesso modo, di toccare un eventuale bersaglio perché aprano il fuoco contro di esso. Arduo da giocare questo titolo è A differenza dei vari videogame della serie LEGO, insomma, non potremo godere del controllo diretto di un personaggio e gestire un team passando da un componente all'altro tramite la pressione di un tasto, né ricorrere a uno degli elementi che da sempre caratterizzano le produzioni TT Games appartenenti a questo franchise, ovvero la possibilità di costruire strutture utilizzando i mattoncini e di risolvere in tal modo degli enigmi ambientali. L'approccio è completamente inedito, insomma, ma tutt'altro che efficace. In primo luogo perché la visuale fissa non consente di effettuare zoom sull'area di gioco, cosa che limita in modo sostanziale i nostri spostamenti, costringendoci spesso e volentieri a reiterare i comandi per spostarci in una determinata direzione; in secondo luogo perché il design dei livelli si rivela fin da subito basilare, privo del minimo spessore, pensato evidentemente per un target di utenti giovanissimi (che però possiedano un iPhone o un iPad...). Le missioni non prevedono obiettivi che vadano al di là del muoversi da un punto all'altro della mappa o di eliminare un bersaglio, consentendoci soltanto di approcciare delle torri per selezionare, sulla base delle monete raccolte, il tipo di unità che desideriamo utilizzare fra soldati a piedi, veicoli corazzati e navicelle. L'esperienza è insomma miserevole, spesso priva di qualsiasi sfida e finanche piuttosto breve, ma bisogna riconoscere che sul fronte della realizzazione tecnica il prodotto è stato confezionato come meglio non si poteva e fa bella mostra di una grafica fluida e discretamente animata, con il design tipico della serie LEGO e le immancabili cutscene di grande qualità.
LEGO Star Wars: The Yoda Chronicles - Trailer LEGO Star Wars: The Yoda Chronicles - Trailer

Evidentemente pensato per un pubblico di giovanissimi, come una sorta di basilare introduzione alle meccaniche RTS, LEGO Star Wars: The Yoda Chronicles purtroppo non coglie nel segno e ci consegna un'esperienza sì gratuita, tecnicamente ben fatta e finanche priva di IAP e limitazioni di sorta, ma davvero troppo semplice, breve e priva di spessore. I comandi touch funzionano bene, ma l'impossibilità di gestire la visuale rende il semplice movimento delle unità una pratica lenta e macchinosa, mentre la mancanza di un qualsiasi elemento di progressione si traduce nell'introduzione priva di significato di varie tipologie di soldati e nemici, un elemento di varietà che invece andava valorizzato e su cui si poteva magari costruire qualcosa in termini di gameplay. Il download è gratis e difficilmente si rifiuta, ma si poteva davvero fare molto di meglio.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Tecnicamente ben fatto
  • Gratuito e senza limitazioni
  • Sedici missioni...

Contro

  • ...tutte troppo brevi e troppo semplici
  • Gameplay etereo, privo di qualsiasi spessore
  • La visuale fissa crea problemi con i controlli