8.4

Redazione

7.6

Lettori (5)


  • 0
  • 0
  • 3
  • 0

GT Racing 2: The Real Car ExperienceL'esperienza si paga 16

A tre anni dal primo episodio, Gameloft sceglie il modello freemium per GT Racing 2: The Real Car Experience

Il Gioco Gratis della Settimana è l'appuntamento di Multiplayer.it che, ogni sabato, mette sotto i riflettori un'app per iPhone scaricabile a costo zero. Non necessariamente titoli nuovi né di etichette di primo piano ma piuttosto, semplicemente, prodotti che meritano di essere presi in considerazione. A maggior ragione se non si deve sborsare nemmeno un centesimo.

Con l'uscita di Real Racing 3 e del recente 2K Drive, i giochi di guida dall'approccio simulativo per i dispositivi iOS e Android hanno fatto un indubbio salto di qualità e resa piuttosto ardua la vita a eventuali competitor. Gameloft però non è un team che si lascia intimidire, e così dopo lo spettacolare racer arcade Asphalt 8: Airborne ecco che la casa francese è pronta a raccogliere la sfida del realismo con il sequel di un gioco uscito nel 2010. L'esperienza si paga Stiamo parlando naturalmente di GT Racing 2: The Real Car Experience, un nome che è tutto un programma e che promette, senza mezzi termini, di consegnare agli appassionati un'esperienza di un certo spessore. Partiamo subito dai numeri: ben sessantasette vetture reali, appartenenti a oltre trenta brand, che stabiliscono un record in ambito mobile; tredici tracciati, anch'essi realmente esistenti, percorribili con quattro differenti situazioni climatiche; una campagna in single player che conta qualcosa come millequattrocento eventi, distribuiti all'interno di sette categorie legate alle prestazioni e alla tipologia delle vetture in nostro possesso. Si va infatti dalle compatte alle auto comuni, dalle sportive al gran turismo, dalle super sportive alle fuoriserie, passando infine per le leggende come la Dodge Charger, la Ford Mustang Boss 302 e la Renault Alpine A110. A ciò bisogna aggiungere le tantissime sfide settimanali, che ci danno l'opportunità di vincere grandi quantità di monete e persino automobili premium; e infine le modalità multiplayer online, che funzionano tramite un comodo sistema asincrono e includono persino un'opzione per creare un team insieme agli amici o agli utenti di una community.

Motori in pista

La dotazione iniziale ci permette di acquistare almeno due auto (una utilizzando la valuta virtuale, le monete, l'altra utilizzando quella reale, i dollari) e cimentarci con una serie di gare che attingono a piene mani dal repertorio classico: corse semplici, a eliminazione, testa a testa, gare a tempo e così via. La cosa interessante è l'assenza di un'intelligenza artificiale propriamente detta per i nostri avversari in pista, che si rivelano infatti abbastanza imprevedibili visto che riflettono le prestazioni di giocatori reali. L'esperienza si paga Sì, più o meno come accade in Forza Motorsport 5 con il tanto chiacchierato "cloud gaming". Eravamo molto curiosi di verificare il modello di guida, così da capire se fossero fondate o meno le pretese di Gameloft (vedi il titolo), e quello che abbiamo trovato ci è piaciuto. In pratica GT Racing 2: The Real Car Experience si pone come una via di mezzo fra arcade e simulazione, un gioco in cui bisogna necessariamente frenare prima di affrontare un tornante e dove contano molto la traiettoria e la precisione. Il gameplay offre un discreto grado di personalizzazione, visto che ci sono quattro differenti layout per i comandi (tilt con freno touch, tilt con acceleratore e freno touch, touch screen con volante virtuale oppure touch screen semplice) e altrettante visuali. Quella esterna ravvicinata ci è sembrata un po' troppo "bassa", il che comporta qualche problema di visibilità del tracciato. Gli sviluppatori hanno inoltre inserito una sorta di zoom quando la vettura frena: l'effetto visivo è gradevole, ma prende decisamente alla sprovvista rispetto al controllo del veicolo. Utilizzare la visuale interna consente di evitare questi inconvenienti, ma in tal caso eventuali urti andranno a rovinare il parabrezza e a limitare - anche qui - la nostra capacità visiva.

GT Racing 2: The Real Car Experience è davvero ricco e bello da vedere, peccato per il bilanciamento

Non è tutto oro...

Continuando il discorso sul modello di guida, si notano purtroppo un paio di problemi abbastanza fastidiosi rispetto alle soluzioni adottate da Gameloft: in primo luogo gli impatti con le vetture avversarie favoriscono in modo netto queste ultime, che sembrano non perdere spunto laddove invece la nostra macchina fa fatica a recuperare velocità; in secondo luogo, i veicoli sembrano quasi incollati a terra, e anche se speronati non perdono il retrotreno. L'esperienza si paga La questione più rilevante è però un'altra e ruota attorno alla natura freemium dell'esperienza, che fa uso di meccanismi piuttosto invasivi (gli upgrade obbligatori, i meccanici da assumere per poterli montare in più o meno tempo, ecc.) e costringe già dopo pochissime gare a ripetere gli eventi per racimolare i soldi necessari per i potenziamenti, senza i quali si hanno ben poche possibilità di portare a casa la vittoria. Considerato il numero enorme di gare presenti nel gioco, ci saremmo aspettati un sistema di progressione decisamente più morbido anziché di sbattere subito la faccia contro il tanto temuto "paywall". È davvero un peccato e speriamo che con i prossimi aggiornamenti la situazione venga bilanciata, perché anche dal punto di vista grafico è stato fatto un lavoro strepitoso, con modelli poligonali dettagliati e convincenti, effetti di riflessione, il già citato clima variabile e scenari molto popolati, talvolta persino spettacolari nella loro ricchezza di particolari. Il tutto su iPhone 5s gira in modo decisamente fluido e con pochissime incertezze, anche se abbiamo sentito di rallentamenti e lag su dispositivi di generazione precedente. Bene anche il sonoro, forte di una colonna sonora firmata (benché non troppo varia) e di effetti convincenti.
GT Racing 2: The Real Car Experience - Il trailer di lancio GT Racing 2: The Real Car Experience - Il trailer di lancio

GT Racing 2: The Real Car Experience è davvero molto bello da vedere e molto divertente da giocare, grazie anche ai vari layout disponibili per i controlli e alla possibilità di disattivare l'assistenza alla guida per freni e curve. Pur vantando un numero di tracciati non particolarmente ampio, il gioco ci mette a disposizione un parco auto da record, cerca di consegnarci un feeling diverso per ogni vettura e punta su di una campagna enorme, tanto che durante le nostre prove non abbiamo fatto che scalfire appena questa struttura così ricca e sostanziosa. L'unico, grosso problema al momento è il bilanciamento della difficoltà in relazione alle dinamiche freemium, che si riflette direttamente in pista e ci costringe già dalla prima categoria a ripetere gli eventi più e più volte per ottenere i potenziamenti necessari per proseguire nella carriera. Che Gameloft abbia esagerato, stavolta?

Tommaso Pugliese

Pro

  • Visivamente spettacolare
  • Numeri da capogiro fra single player e multiplayer
  • Interessante la soluzione degli avversari "umani"
  • Modello di guida convincente e personalizzabile...

Contro

  • ...ma con un paio di problemi da sistemare
  • Il fattore freemium si fa sentire troppo presto
  • Fluido solo su dispositivi di fascia alta?