LONEWOLFCecchino noir 

Un tiro al bersaglio con elementi adventure: è questo l'intrigante mix di LONEWOLF

Da qualche tempo a questa parte, i cosiddetti sniper game (ovvero quei titoli che mettono l'utente nei panni di un tiratore scelto) sono diventati un vero e proprio genere a sé stante in ambito mobile, e diverse software house si sono cimentate nel tentativo di dire la loro in un ambito evidentemente molto apprezzato dall'utenza. Come spesso accade, però, il troppo stroppia e si è ben presto arrivati a una situazione che vede l'uscita di molti giochi drammaticamente simili tra loro, impegnati più a escogitare nuove scappatoie per gli acquisti in-app che a cercare di proporre un gameplay raffinato. In questo senso, il qui presente LONEWOLF è letteralmente un lupo solitario che si discosta dalla pratica comune e mette sul piatto una struttura ludica intrigante condita con un modello di vendita decisamente più onesto della maggior parte dei suoi competitor.

LONEWOLF offre una prospettiva diversa e intrigante sul tema degli sniper game

Solitario nella notte spara

Tanto per rimarcare da subito le differenze con i suoi colleghi, LONEWOLF si poggia su una storia propriamente detta che giustifica in maniera anche piuttosto convincente l'atto di sparare con un fucile da cecchino nel corso dei vari livelli: l'alter ego del giocatore è infatti un misterioso sicario che viene assoldato da un'organizzazione criminale nota come l'Assemblea, ma a dispetto delle apparenze tra un incarico e l'altro emergeranno le reali motivazioni del protagonista. Cecchino noir Niente di destinato a rivoluzionare la narrativa videoludica, beninteso, ma la trama di LONEWOLF è piacevole e appassionante quanto basta e peraltro viene narrata attraverso delle efficaci schermate fisse realizzate con un azzeccato stile da fumetto noir. Spostandoci sul gioco vero e proprio, l'opera di Simon Hason riesce a trovare un ottimo equilibrio tra una componente shooter rigorosa e un'inedita sfumatura adventure che conferisce al tutto un gusto decisamente particolare. Ogni stage presenta infatti un obiettivo che richiede l'utilizzo di un po' di materia grigia oltre alla buona mira: che si tratti di riconoscere la persona da uccidere in mezzo a tante altre, di eliminare un bersaglio prima che possa dare l'allarme o di far fuori un intero gruppo di scagnozzi senza che abbiano il tempo di rendersi conto di ciò che accade, LONEWOLF stimola il giocatore a pensare prima di sparare, riuscendo anche a garantire una notevole varietà di scenari. Il rovescio della medaglia sta in una natura "trial and error" che può risultare frustrante sia per la difficoltà dei livelli avanzati, sia per le meccaniche free to play che stanno alla base del prodotto: c'è infatti un indicatore di energia che si riduce ogni volta che si prova una missione, e negli stage più impegnativi è facile prosciugare immediatamente la propria riserva a furia di tentativi, trovandosi costretti a dover attendere il tempo di ricarica o a pagare pochi centesimi per un refill istantaneo. LONEWOLF si comporta comunque in maniera onesta, e il piatto forte del negozio online consente di rimuovere tutte le pubblicità e gli indicatori di energia e accedere ai contenuti premium con soli 1,99€. Un esborso irrisorio che consigliamo di considerare a chiunque si appassionasse al gioco, dato che migliora esponenzialmente un'esperienza ludica comunque già curata sotto ogni aspetto. Cecchino noir Come accennato in apertura, infatti, LONEWOLF tratta la materia dello sniping in maniera davvero competente: nei propri appostamenti bisogna tener conto della distanza degli obiettivi, dell'eventuale presenza del vento e di altri elementi che potrebbero influire sulla traiettoria dei proiettili e apportare le correzioni del caso. Spendendo i crediti ottenuti completando le missioni, poi, si possono acquistare nuovi fucili, obiettivi e accessori per migliorare le proprie performance da cecchino. LONEWOLF sa il fatto suo anche quando si cimenta in sezioni più tipicamente shooter basate sull'utilizzo di una pistola, nelle quali bisogna preferire la velocità di reazione e che risultano molto divertenti grazie anche a un sistema di controllo preciso e soddisfacente. Chiudono la carrellata tutta una serie di sfide e veri e propri poligoni di tiro che contribuiscono ad aumentare la longevità del prodotto specialmente per coloro che amano puntare ai trofei e ai vertici delle classifiche online. Davvero degna di nota infine la peculiare veste grafica del titolo: anche durante le fasi di gameplay, LONEWOLF conserva uno stile da fumetto adulto che si sposa perfettamente con il tono dell'opera, e che pur non stupendo con effetti speciali denota svariati tocchi di classe e una pregevole cura per i dettagli.

Clicca per votare!
8.4

Redazione

9.0

Lettori (1)

Se l'obiettivo di LONEWOLF era quello di dimostrare che c'è ancora spazio per un po' di originalità negli sniper game, allora la missione è senza dubbio riuscita: il lavoro di Simon Hason convince appieno per il suo focus sulla storia, per le missioni varie e stimolanti e anche e soprattutto per una componente shooter che funziona alla grande. Contraddistinto inoltre da uno stile grafico molto accattivante, LONEWOLF è un titolo da consigliare senza riserve agli appassionati del genere, con il suggerimento spassionato di acquistare subito il pacchetto premium per estirpare sul nascere le stucchevoli meccaniche free to play che altrimenti condizionano parecchio la piacevolezza del gioco.

Fabio Palmisano

Pro

  • Gameplay originale e convincente
  • Contenuti di buon livello
  • Stile grafico unico

Contro

  • Alcune sezioni un po' frustranti
  • Giocato come free to play perde molto