Tachyon ProjectGeometrie variabili 

Dopo il debutto su PC e Xbox One, il twin stick shooter di Eclipse Games arriva anche su PlayStation 4

Geometry Wars è senz'altro un punto di riferimento per il filone degli sparatutto con doppio analogico, un sotto genere caratterizzato appunto dall'uso degli stick per muovere la propria navicella o il proprio personaggio e dirigerne il fuoco, utilizzando una visuale dall'alto o a tre quarti. Tachyon Project, al debutto su PlayStation 4 dopo l'esordio su PC e Xbox One, riprende tali meccaniche ma anche lo stile visivo vicino al wireframe, pur confinando l'azione in uno spazio ben preciso anziché spaziare laddove possibile, cosa che porta spesso alla spiacevole comparsa di avversari nella nostra stessa posizione. Possiamo dunque parlare di una versione "ridotta" del titolo di Lucid Games, che tenta peraltro la carta di una trama d'accompagnamento a corredo di una campagna in single player composta da dieci livelli organizzati a ondate, che purtroppo si completa nel giro di tre ore e senza grandi difficoltà.

Tachyon Project è un twin stick shooter "compatto", con qualche buona idea ma un po' troppo breve

Noi siamo Tachyon

La navicella che vediamo sullo schermo è in realtà una sorta di virus informatico, e i numerosi nemici che deve affrontare rappresentano le difese di varie infrastrutture che la protagonista del gioco, una scaltra hacker, ha il compito di violare per scoprire la verità su quanto le è accaduto. Geometrie variabili Raccontata per didascalie, la trama di Tachyon Project appare del tutto ininfluente rispetto all'esperienza sparatutto in sé, che nelle fasi avanzate offre un buon livello di sfida ma comincia decisamente in discesa, alternando missioni discretamente semplici e banali. In pratica bisogna di volta in volta distruggere un certo numero di uno specifico tipo di avversari oppure sopravvivere per un tot di secondi, ma non abbiamo apprezzato il fatto che tali indicazioni spezzino continuamente il ritmo dell'azione. Il counter per il punteggio tiene conto delle eliminazioni consecutive, con un buon sistema di combo, ed è interessante notare come non ci sia un'energia vitale a cui badare, bensì una gestione del tempo che viene influenzata dai nostri successi o dai danni che eventualmente subiamo, fino al game over. C'è sicuramente una buona varietà di unità ostili: da vari tipi di mine a nemici che si muovono rapidamente nella nostra direzione, da avversari corazzati a "draghi" particolarmente resistenti al fuoco, e così via. Non mancano neppure i boss, che presentano il grado di sfida maggiore, in particolare l'ultimo, ma non brillano affatto per il loro design.

Trofei PlayStation 4

I quindici Trofei di Tachyon Project possono essere ottenuti completando missioni basate unicamente sui numeri, nella fattispecie distruggere quantità sempre maggiori di nemici e farlo utilizzando armi specifiche.

Spara e gira

Il sistema di controllo di Tachyon Project utilizza naturalmente i due stick analogici, ma anche i tasti dorsali del controller, deputati all'attivazione di due armi speciali che è possibile selezionare dai menu fra una missione e l'altra, e che si sbloccano man mano che procediamo nella campagna. Geometrie variabili Vanno gestiti in tutto sette slot, fra armi principali e abilità passive, che consentono al nostro virus di muoversi più velocemente, resistere a un numero maggiore di colpi e attaccare utilizzando mitra, missili, laser e piccole smart bomb. Queste ultime rappresentano la dotazione iniziale, ma si rivelano alla fine dei conti gli strumenti più utili per poter superare i livelli senza troppi problemi. Dovendo sottostare a un semplice cool down, basta infatti azionare le bombe nel momento in cui i nemici si fanno troppo vicini per ripulire l'area immediatamente circostante la navicella. Una volta completato lo story mode si sblocca un New Game + che permette di rigiocare i livelli a una difficoltà maggiore ma con i perk sbloccati, nel caso si voglia fare un nuovo giro. Dal punto di vista tecnico, come accennato in apertura, il titolo di Eclipse Games si ispira in modo palese a Geometry Wars, ma con ambizioni decisamente inferiori e finanche qualche rallentamento durante le fasi più concitate: considerata la qualità della grafica, non una cosa splendida da vedere. L'accompagnamento musicale in stile techno, piacevole sulle prime, si rivela poi un po' troppo ripetitivo.

Clicca per votare!
6.5

Redazione

6.0

Lettori (3)

Tachyon Project è un twin stick shooter "compatto", in grado per intrattenere per circa tre ore e senza particolari acuti sotto il profilo della sfida. Mette sul piatto alcune idee interessanti, vedi la gestione dell'energia, ma al contempo mostra una serie di opacità: gli avvisi a schermo che spezzano il ritmo dei livelli, le scarse dimensioni della mappa (che portano spesso alla comparsa di nemici nella nostra stessa posizione) e un design generale non indimenticabile. Un buon passatempo se vi piace il genere, ma certamente non un punto di riferimento.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Gameplay solido
  • Buona varietà di nemici
  • Sistema di controllo preciso

Contro

  • Dura poco e si completa senza problemi
  • Gli avvisi spezzano il ritmo dell'azione
  • Trama banale e noiosa