Il ritorno dello Jedi  41

La nostra prova di Orlo Esterno, primo DLC a pagamento per Star Wars Battlefront

Versione testata
PlayStation 4
Digital Delivery
Origin, PlayStation Store, Xbox Store
Prezzo
14,99 €

Sin da quando Star Wars Battlefront è uscito durante lo scorso mese di novembre, DICE ha continuato a lavorare per arricchire il proprio titolo. Se le critiche mosse inizialmente dai detrattori del gioco riguardavano giustamente l'assenza di una certa quantità di contenuti, non si può di certo dire che gli sviluppatori siano rimasti con le mani in mano, visto che durante i mesi sono state messe a disposizione di tutti i possessori di Battlefront una serie di aggiunte gratuite. Ad affiancare queste ultime troviamo l'immancabile Season Pass, grazie al quale è possibile garantirsi tutti e quattro i DLC a pagamento previsti per questo gioco: il primo è Orlo Esterno, che i possessori del pacchetto stagionale hanno potuto scaricare pochi giorni fa. In attesa che diventi disponibile anche per l'acquisto singolo il prossimo 5 aprile, abbiamo provato per voi i suoi contenuti.

L'Orlo Esterno di Star Wars Battlefront ci porta su Tatooine e Sullust, insieme a Greedo e Nien Nunb!

Alla corte di Jabba

Il materiale aggiuntivo introdotto da Orlo Esterno prende il proprio nome dall'omonima zona della galassia di Guerre Stellari, nella quale si trovano i due pianeti Tatooine e Sullust. A loro sono dedicate le quattro nuove mappe inserite all'interno di questo DLC, divise equamente tra entrambi. Le prime due riguardano nel dettaglio il palazzo di Jabba the Hutt, riproducendone la rimessa dei velieri e la sala del trono con le stanze annesse, mentre le altre due sono dedicate alla SoroSuub Corporation e ritraggono le strutture industriali realizzate da questa società su Sullust. Se aspettavate altri contenuti pensati per le battaglie in larga scala di Battlefront rimarrete quindi a bocca asciutta, perché in tutte e quattro le mappe ci si ritrova a combattere principalmente tra cunicoli e ambienti angusti. Vengono quindi privilegiati gli spazi ristretti rispetto alle poche aree di maggior sfogo, nelle quali dare vita a scontri che coinvolgono più giocatori. Tutto ciò rende inevitabile l'uso di una strategia che tenga conto del design delle mappe, con il quale la nuova modalità Estrazione introdotta da Orlo Esterno va ovviamente a nozze. Si tratta di una tipologia di gioco che mescola qualche elemento di quelli che abbiamo già conosciuto in precedenza, per dare vita a un'esperienza che ci ha divertiti pur rientrando tra coloro che preferiscono le modalità a più ampio respiro di Battlefront. Nel dettaglio, la partita viene giocata da squadre composte da otto giocatori. Le forze dei Ribelli devono fare in modo che un'importante spedizione prenda il via, facendo andare avanti una specie di carrello all'interno della mappa fino alla sua area di estrazione. I soldati dell'Impero devono viceversa fare tutto il possibile per ostacolare l'avanzata dell'importante consegna, approfittando delle aree interne per pianificare agguati e rallentare i nemici. Ogni partita dura al massimo quindici minuti e le due forze in campo possono inoltre contare sull'impiego dei rispettivi personaggi leggendari, per ottenere un vantaggio iniziale nel caso dei Ribelli o porre un ultimo tentativo di sabotaggio in quello dell'Impero.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Greedo shot first

A seconda della vostra posizione nell'eterna diatriba tra chi abbia sparato per primo tra Han Solo e Greedo, grazie a Orlo Esterno potrete riscrivere la storia. Il cacciatore di taglie freddato da Solo nella cantina di Mos Eisley è infatti tra i personaggi leggendari introdotti da questo pacchetto a pagamento insieme a Nien Nunb, copilota del Millennium Falcon durante la battaglia di Endor, apparso poi anche all'interno de Il Risveglio della Forza.

Pur risultando di secondo piano rispetto a Luke Skywalker, Darth Vader e a tutte le altre figure eroiche già presenti, le due novità vanno ad affiancarle in tutto e per tutto. Greedo e Nien Numb sono quindi dotati anch'essi di armi e abilità speciali, di cui possono fare uso nelle varie modalità che ne prevedono l'impiego, tra le quali per esempio Eroi contro Malvagi: in questo caso, gli schieramenti sono ora popolati da quattro diversi personaggi leggendari. Non trattandosi di Jedi, i due fanno uso principalmente di elementi di gioco già visti, combinati in modi che danno vita a risultati differenti: nell'esperienza che abbiamo avuto con Orlo Esterno il cacciatore di taglie si è rivelato il più divertente da giocare, grazie alle sua abilità che gli permettono di scoprire i nemici sulla mappa, usare una speciale bomba a impatto o colpire più avversari contemporaneamente. Nien Numb ci ha invece presi un po' meno, anche se abbiamo apprezzato le sue capacità difensive dettate dall'uso di una bomba di prossimità, una torretta di guardia e un potente fucile da cecchino. A completare il quadro dei contenuti introdotti da Orlo Esterno troviamo il nuovo fucile Relby-v10 e la pistola blaster DT-12, insieme alle carte stellari Scatter Gun, Granata Dioxis e Stimolante Adrenalinico con le quali DICE spera di dare maggior varietà agli equipaggiamenti messi in campo dai giocatori di Battlefront. In conclusione, possiamo dire di avere apprezzato l'offerta di Orlo Esterno, anche se i suoi contenuti non offrono nulla di veramente nuovo e non sono di certo in grado di far cambiare idea su questo titolo. Il prezzo di 15 euro al quale il pacchetto verrà venduto lo rende un po' meno appetibile per l'acquisto singolo, visto e considerato che a 50 euro è possibile portarsi a casa l'intero Season Pass. Ricordiamo che con quest'ultimo si ha un ipotetico risparmio di 10 euro sul totale di tutti e quattro i DLC, oltre alla possibilità di accedervi con un anticipo di due settimane rispetto agli altri giocatori. Lasciamo comunque a voi e alla vostra sete di Guerre Stellari le considerazioni finali sull'acquisto.

Multiplayer.it

Lettori (1)

8.4

Il tuo voto

PRO

  • Modalità Estrazione abbastanza divertente
  • Buona trasposizione di Greedo e Nien Nunb
  • Design delle mappe positivo nel complesso...

CONTRO

  • ...ma quelle su Sullust ci piacciono più di quelle su Tatooine
  • Senza Season Pass perde appetibilità
  • Assenza di novità per le modalità a più ampio respiro

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su PlayStation Store