MSI Aegis  43

Abbiamo provato il pc da gaming Aegis, il nuovo barebone di MSI

Prezzo
1599,00 €

Per MSI il Computex di Taipei è stata l'occasione perfetta per presentare i nuovi gaming PC della serie Aegis, desktop dalle misure molto contenute ma che non rinunciano assolutamente alla potenza di calcolo. Queste linea di prodotti va ad affiancare la già conosciuta linea Nightblade portando avanti la filosofia dal PC da gioco compatto, ma utilizzando un design decisamente più aggressivo rispetto ai predecessori. Attualmente sul mercato sono presenti due modelli, Aegis e Aegis X, che si differenziano per le performance della componentistica incastonata nel case. Esteticamente sono identici, ma la versione X è equipaggiata con la nuova ammiraglia NVIDIA GTX 1080 e sistema di raffreddamento a liquido, mentre la versione liscia si rifà alle GPU della serie 900. Noi abbiamo provato quest'ultima, meno potente ma comunque capace di garantire un'esperienza di gioco più che soddisfacente grazie al processore Intel i7 e alla GeForce GTX 970.

MSI lancia una nuova linea di PC desktop da gaming dalle dimensioni ridotte: Aegis

Forme taglienti

Quello che inizialmente colpisce dell'Aegis è il design inusuale e particolare del case, che sembra quasi un monolite squadrato appoggiato obliquamente su di un piedistallo. In realtà la scelta di un design così atipico è dettata dalla necessità di trovare nuovi modi per limitare l'innalzamento delle temperature in un case così piccolo, dove tutta la componentistica è stipata in uno spazio ristretto e i flussi d'aria in uscita assumono un'importanza fondamentale per mantenere alte le performance.

La soluzione degli ingegneri di MSI è stata quindi quella di isolare l'alimentatore dal resto dei componenti, stipandolo nella parte inferiore della scocca mentre tutto il resto è posto nella zona superiore. In questo modo il calore prodotto dall'alimentatore viene spinto all'esterno dalla ventola dedicata senza arrivare a contatto con scheda video e processore, che godono quindi di un flusso d'aria pulito per mantenere basse le temperature. Si tratta di un case decisamente particolare ma ben studiato: ha una capienza inferiore ai 20 litri e misura 43 cm in lunghezza, 38 cm in altezza e circa 17 cm in larghezza, rimanendo comunque compatto e facilmente trasportabile. In tal senso aiuta moltissimo la maniglia presente nelle parte superiore che ne fa una soluzione perfetta per i frequenti spostamenti anche in caso di lan party. Questi non sono un problema anche grazie agli ottimi materiali utilizzati per lo chassis ne proteggono la componentistica senza aumentarne eccessivamente il peso. In tal senso, sulla fiancata in corrispondenza dell'alloggio della scheda video è presente un'ampia mesh che permette di aspirare l'aria esterna e rinfrescare l'interno del case. Sul pannello frontale, oltre al tasto di avvio, è presente il lettore ottico DVD, una porta USB 3.1 di tipo C affiancata da due USB 2.0 tradizionali e due jack da 3,5mm per l'ingresso al volo di cuffie e microfono, mentre sul retro trovano posto altre quattro porte USB 3.1 e due 2.0, sei jack audio per gli impianti esterni, porta ethernet, un'HDMI e una Display Port. Per l'audio is può arrivare sino a 7 canali in alta definizione. Sulla parte frontale sono anche presenti LED RGB per dare maggior carattere al proprio case, con i colori e l'illuminazione da regolare attraverso l'apposito software MSI Gaming Center. Le tre ventole, unite alla particolare forma del case e alla disposizione della componentistica garantisce il corretto raffreddamento del sistema che anche dopo parecchie ore di gioco si è confermato pratico e funzionale, con le temperature che si sono mantenute fresche nonostante l'utilizzo intensivo. Quando raggiungono il pieno carico le ventole rimangono comunque silenziose, ininfluenti sulla fruizione del gioco. Le temperature sono sempre sotto controllo, con la CPU che non ha mai superato di 60°C a pieno carico e la scheda video GTX 970 che veleggia a quasi dieci gradi in meno. Positivi anche i consumi, sostenuti da un alimentatore 80Plus Bronze da 350W. Considerando che si sta utilizzando una scheda video con architettura Maxwell nota per l'incredibile efficienza in accoppiata con un processore della famiglia Skylake, anch'esso migliorato in termini di dispendio energetico, va da sé che non occorrano grandi quantità di energia per dissetare l'Aegis.

Full HD e VR

Sotto il cofano l'Aegis si difende bene nonostante l'ombra lunga gettata del suo fratello maggiore Aegis X. Per questo barebone è stata scelta l'accoppiata di processore Intel Core i7-6700 a 3,40 GHz, e la già citata NVIDIA GeForce GTX 970. Utilizzare però un processore di Skylake di sesta generazione significa usufruire di tutte le migliorie apportate da Intel alla sua ultima architettura tra cui spiccano le nuove memorie DDR4 ad alta velocità.

Nel modello arrivato in redazione attaccati alla scheda madre con chipset Intel B150 erano presenti 8 GB di RAM DDR4 a 2133 MHz, ma ne sono supportati fino a 32 GB da posizionare nei due soli slot disponibili. L'hard disk da 1TB è affiancato da un SSD da 128 GB, ma anche in questo caso è possibile espandere la memoria con un'ulteriore disco da 3,5 pollici. Sostituzione e ampliamento della memoria sono operazioni piuttosto immediate grazie all'accessibilità degli slot di alloggiamento che sono posti sotto la scocca nella parte superiore del PC. Allo stesso modo anche la scheda video è facilmente raggiungibile. Il modello scelto per l'Aegis è ovviamente di marca MSI, una GeForce GTX 970 da 4GB di memoria video GDDR5, frequenza di 1102 MHz che può arrivare fino a 1241 MHz grazie al boost di performance. Il sistema di raffreddamento sfrutta la classica doppia ventola proposta dal produttore taiwanese, è silenzioso ed efficiente con le pale che si fermano quando la GPU è in idle per minimizzarne la rumorosità. Essendo una scheda video discreta nel case c'è spazio per futuri upgrade, anche con i nuovi modelli recentemente lanciati dal produttore di Santa Clara, un'aspetto questo sicuramente tra i più interessanti delle soluzioni targate MSI che, nonostante le dimensioni compatte, non rinuncia mai a dare la possibilità ai propri acquirenti di mettere mano all'hardware per futuri aggiornamenti. Nonostante l'arrivo della GTX 1070, la GTX 970 rimane ancora un ottima scheda video per quanto riguarda le prestazioni in Full HD, con in più la piena compatibilità per con i visori di realtà virtuale. Con queste premesse, l'orizzonte temporale di utilizzo è abbastanza lungo anche in relazione alle produzioni multipiattaforma più recenti purtroppo troppo spesso trainate verso il basso dalla limitata potenza delle console. Le prestazioni sono ottime, con titoli recenti come Fallout 4 e Metal Gear Solid: The Phantom Pain che non hanno faticato a raggiungere i 60 frame al secondo in FullHD, ma anche The Witcher 3: Wild Hunt, Project Cars e GTA V non ci hanno dato particolari grattacapi a questa risoluzione. In aggiunta ci sono anche la MSI Gaming Center dalla quale controllare le performance della scheda video in modo veloce e intuitivo, e XSplit Gamecaster consente di registrare con facilità la propria esperienza di gioco e di trasmetterla live sulle principali piattaforme online.

Conclusioni

Visto il declino piuttosto rapido della Steam Machine, i pre assemblati proposti dai vari produttori di hardware assumono sempre maggiore significato nell'ottica di un mercato che in questi ultimi anni ha visto una costante espansione.

Il mondo del PC gaming cresce anche e soprattutto trainato dalle nuove tecnologie, siano queste la realtà virtuale o le risoluzioni superiori al FullHD, e la nuova linea di desktop gaming Aegis va perfettamente incontro a queste esigenze. L'accoppiata GeForce GTX 970 e Intel Core i7-6700 di sesta generazione si è rivelata ottima per quanto riguarda le performance e i consumi, con entrambe le architetture particolarmente devote all'efficienza energetica. Nonostante l'arrivo di una nuova famiglia di schede video NVIDIA, la GTX 970 rimane una buona soluzione per i titoli FullHD garantendo anche un discreto margine temporale prima di pensare ad un eventuale upgrade, opzione di facile attuazione in questo Aegis. Da questo punto di vista però, la penalizzazione maggiore riguarda il prezzo di 1599,00 €, piuttosto abbondante ora che con la nuova generazione di schede video quelle vecchie sono destinate a svalutazione. Tuttavia MSI punta a coloro che voglio tirarsi fuori da qualunque discorso in merito a configurazioni, hardware e assemblaggio, preferendo puntare su soluzioni pronte da utilizzare una volta estratte dalla scatola e collegate alla corrente elettrica. Da questo punto di vista allora l'Aegis fa il suo lavoro, è piccolo, leggero, rimane fresco e silenzioso e garantisce anni di gioco senza dover neanche scendere a rilevanti compromessi se utilizzato in Full HD, con in più la piena compatibilità con i visori di realtà virtuale.

PRO

  • Ottime soluzioni costruttive
  • Comodissimo per chi non vuole pensare che a giocare...

CONTRO

  • ...anche se la comodità ha ovviamente un prezzo