UnoTutti pronti a esclamare Uno! 

Uno torna in campo grazie a Ubisoft

In passato sono state proposte numerose varianti digitali del noto gioco di carte Uno, anche se con ogni probabilità la più ricordata è quella sviluppata da Carbonated Games su Xbox 360. Questa volta è Ubisoft ad assumere il testimone per proporci una nuova versione, disponibile sia su PlayStation 4 che su Xbox One dallo scorso 9 agosto. Uno è particolarmente apprezzato per la sua immediatezza, le regole sono semplici da imparare e, non trattandosi di un gioco d'abilità, l'esito delle partite è basato in modo preponderante sulla buona sorte. Sostanzialmente si ricevono in mano sette carte e si deve cercare di scartarle tutte quante prima degli altri giocatori. Per farlo è necessario associare carte dello stesso colore o recanti il medesimo numero, oppure sfruttare quelle speciali per obbligare gli altri partecipanti a pescare carte penalità, saltare il giro o invertirlo. Il criterio è davvero immediato da comprendere ma, nell'eventualità in cui non doveste conoscerne i meccanismi, è disponibile un tutorial iniziale che illustra tutto il necessario.

Ubisoft ci propone una nuova versione di Uno, con tanto di Rabbids

Obiettivi Xbox One

Gli obiettivi di Uno sono solo dodici e non richiedono grande impegno per essere sbloccati tutti quanti. Con un minimo di pazienza si possono ottenere 1000G senza troppi patemi.

Uno classico e… Uno Rabbids

Nella versione di Uno proposta da Ubisoft si può scegliere di giocare con due tipi di mazzo: il primo è tradizionale, mentre il secondo viene personalizzato dalla presenza dei folli Rabbids. In questo secondo caso, oltre alle regole base e alle eventuali opzioni secondarie, sono presenti quattro carte bonus che influiscono sull'andamento della partita. Pescando "Cinque e Cinque" è ad esempio possibile distribuire un primo giro di carte penalità solo agli avversari e un secondo giro suddiviso tra tutti i partecipanti. La carta "Sbrigati" obbliga tutti i giocatori ad effettuare la propria azione nell'arco di soli tre secondi, in caso contrario si è costretti a pescare una carta penalità e a saltare il turno, mentre "Come una bomba" prevede che il giocatore successivo peschi tre carte in più. Infine con "Terra di nessuno" ci si può difendere da un jolly pesca due o pesca quattro, potendo anche scegliere il colore con cui proseguire. In entrambi i mazzi è possibile attivare a piacimento alcune varianti, ad esempio ribattere una carta jolly e passare la penalità al giocatore successivo, oppure prevedere che giocando un sette si possano scambiare le carte con qualcun altro. Tutti pronti a esclamare Uno! Tutti pronti a esclamare Uno! L'obiettivo finale è sempre rappresentato dal raggiungimento di un punteggio cumulativo, compreso a piacimento tra i duecento e i cinquecento punti, che viene calcolato sulla base delle carte rimaste in mano agli altri giocatori al termine di ogni singolo frame. Le partite single-player vengono giocate contro tre avversari gestiti dall'intelligenza artificiale, ma all'occorrenza è possibile selezionare gli incontri 2vs2 per condividere il tavolo da gioco con un amico e sviluppare strategie combinate. Nel momento in cui si rimane con una sola carta in mano è obbligatorio premere un pulsante per comunicarlo agli altri giocatori ed evitare la penalità; col dovuto tempismo si può quindi obbligare gli altri concorrenti a pescare nuove carte e prolungare la conclusione della partita. Obiettivamente la longevità della modalità offline di Uno non è molto accentuata, mancano infatti sufficienti contenuti per stimolare il giocatore dopo il completamento dei primi incontri con gli unici due mazzi disponibili. La situazione migliora dedicandosi alla modalità multiplayer da quattro giocatori, che consente tra l'altro di usufruire sia della chat vocale che della chat video con l'ausilio di Kinect o PlayStation Camera. In questo caso si viene automaticamente associati a una nuova partita, dove i giocatori possono entrare e uscire senza soluzione di continuità. Nel caso in cui manchi un partecipante il posto vuoto viene rimpiazzato dall'intelligenza artificiale, fino a quando qualcuno non sarà nuovamente disponibile per aggregarsi. Anche in questo caso è possibile ripiegare sulla modalità 2vs2 e collaborare con un altro utente per aggiudicarsi l'incontro. La principale difficoltà riscontrata nelle sessioni online è dovuta ai tempi dilatati che trascorrono tra una giocata e l'altra e alla continua entrata e uscita dei giocatori dalla partita, che talvolta può alterare l'andamento della sfida.

Clicca per votare!
7.0

Redazione

S.V.

Lettori

Uno è il solito passatempo immediato e divertente da vivere in compagnia degli amici. Nella sua versione digitale può essere un buon modo per intervallare sessioni più impegnate ad altri titoli oppure per rilassarsi al termine di una giornata impegnativa. Il gioco perde di attrattiva nella modalità single-player, anche a causa di un'offerta molto limitata che si esaurisce nel giro di qualche ora. Sarebbe ad esempio stato interessante avere a disposizione altri mazzi personalizzati oltre a quello dei Rabbids. La partecipazione alle sessioni multiplayer migliora sensibilmente le cose, nonostante sussistano alcuni problemi di fluidità ai quali Ubisoft dovrebbe far fronte con un aggiornamento.

Davide Spotti
 

Pro

  • Semplice e immediato
  • Giocabile anche in multiplayer
  • Regole alternative da poter selezionare

Contro

  • Poco longevo in single-player
  • Varietà limitata
  • Online non sempre fluido

TI POTREBBE INTERESSARE