Batman: The Telltale Series - Episode 3: New World OrderUn vortice di guai 

Bruce Wayne è sempre più al centro della storia dedicata da Telltale Games al Cavaliere Oscuro

Batman: The Telltale Series - Episode 3: New World Order per Xbox One
In digital delivery su Xbox Store

Quella che state leggendo è la recensione del terzo episodio di Batman: The Telltale Series, intitolato New World Order. Fino al 7 novembre il primo capitolo può essere scaricato gratis su PC e Android, mentre la serie completa di cinque episodi può essere acquistata per intero al prezzo di 22,99 euro. Il testo contiene qualche spoiler sulla trama.

C'è poco da invidiare a Batman, soprattutto nella veste che Telltale Games ci sta mostrando all'interno della sua serie sull'uomo pipistrello. Come se essere costretto a combattere contro i soliti cattivoni che vogliono impadronirsi di Gotham City non fosse abbastanza, il "povero" Bruce Wayne deve infatti fare i conti anche con delle pesanti rivelazioni sulla sua famiglia, arrivate con effetti devastanti a scuotere il suo ruolo di eroe senza macchia. Un vortice di guai Così come nei due capitoli precedenti, Realm of Shadows e Children of Arkham, gli sviluppatori hanno continuato anche in New World Order a giocare con il mondo di Batman, mescolando in modo efficace elementi diventati ormai classici con idee studiate per l'occasione. Ne viene fuori una storia che come abbiamo già detto è in grado di coinvolgere anche i fan più accaniti del Cavaliere Oscuro, portati insieme a tutti gli altri ad avere a che fare con gli eventi successivi all'aggressione ai danni di Harvey Dent. Mentre quest'ultimo è costretto ad andare incontro al suo inevitabile destino e Due Facce inizia dunque a farsi conoscere insieme alla sua inseparabile moneta, il passato dei genitori di Bruce Wayne continua a tenere banco, anche all'interno delle Wayne Enterprises dove serpeggia il malcontento. Evitando di spingerci oltre nel rivelare la trama di New World Order, possiamo dire che si tratta di un capitolo di transizione, un po' più lento rispetto ai suoi predecessori. Arrivati esattamente a metà del racconto era però lecito aspettarselo come passo obbligato, per fare in modo che la trama vada a svilupparsi nella direzione pensata da Telltale. Gli scontri che risolveranno la questione negli ultimi due episodi si preannunciano piuttosto imprevedibili, soprattutto alla luce dei colpi di scena messi a punto dagli sviluppatori in questi primi tre capitoli. Nonostante una partenza un po' lenta, New World Order presenta un crescendo finale, lasciando per la maggior parte della sua durata ancora una volta da parte la figura di Batman, ovviamente più votata all'azione rispetto a Wayne. Largo spazio dunque agli intrighi politici che attanagliano Gotham, mentre il gruppo di criminali conosciuto col nome Children of Arkham acquisisce sempre più potere in città. Tra coloro che pagano le conseguenze di tutto questo, troviamo anche lo stesso Bruce Wayne.

Batman e Bruce Wayne contro un nemico tutto da scoprire, nell'episodio 3 di Batman: The Telltale Series!

Tutto come sempre

A parte la trovata del Crowd Play per giocare a Batman: The Telltale Series in "multiplayer", anche per questa serie il team con quartier generale a San Rafael ha dimostrato di non volersi allontanare troppo dalle meccaniche di gioco che contraddistinguono le sue avventure. Un vortice di guai Le fasi in cui controlliamo Bruce Wayne sono piuttosto pilotate, davvero ai limiti di un walking simulator in cui abbiamo una libertà di scelta solo apparente, da esercitare prima che il gioco arrivi a uno dei punti cardine studiati dagli sceneggiatori. Per quanto riguarda Batman, invece, si continuano a vedere combattimenti legati a sequenze di quick time event, realizzate molto bene da Telltale anche grazie all'arrivo di un nuovo nemico con un'arma abbastanza particolare. Rispetto al secondo episodio torna la parte investigativa, in cui dobbiamo collegare vari elementi presenti sullo schermo per ricostruire quanto avvenuto in nostra assenza in un determinato luogo. Il puzzle è però talmente semplice che definirlo tale è davvero esagerato, ed è un peccato perché in questo modo il rischio è che venga visto solo come un ostacolo.Segnaliamo purtroppo un nuovo peggioramento delle performance del gioco, quantomeno su Xbox One dove il numero di frame al secondo si è dimostrato piuttosto ballerino. È un problema che ha diverse conseguenze, dal parlato fuori sincrono al taglio di animazioni in cui il giocatore dovrebbe interagire con il controller, impedendogli di effettuare una selezione. Sul fronte doppiaggio le prestazioni dei vari personaggi ci sono sembrate piuttosto convincenti, soprattutto per quanto riguarda Harvey Dent alle prese con la sua personalità sdoppiata.

Clicca per votare!
7.2

Redazione

6.6

Lettori (4)

Per New Word Order vale all'incirca quanto detto in passato, e cioè che per quanto ci riguarda questa è un'avventura che merita di essere vissuta. Indipendentemente dal livello di conoscenza di cui siete in possesso per il mondo di Batman, messo un po' sottosopra da Telltale Games proprio per attrarre a questo gioco chi conosce vita, morte e miracoli del Cavaliere Oscuro. Peccato per la presenza di qualche problema tecnico, che ormai sembra accompagnare in modo fisso questa produzione.

Rosario Salatiello

Pro

  • Trama interessante con buoni colpi di scena
  • Buon livello di doppiaggio
  • Ottima rapprestentazione grafica

Contro

  • Troppi problemi tecnici
  • Componente investigativa poco sfruttata
  • Zero novità nel gameplay