Il Fuggiasco e la Nonnina  7

Scopriamo The Secrets of the Maw: Le Profondità, il primo DLC di Little Nightmares

Sono trascorsi quasi tre mesi dall'uscita di Little Nightmares, la singolare avventura puzzle-platform che nei panni della piccola Six ci ha spinto nei meandri dell'inquietante vascello noto come Le Fauci. Laddove la penombra sembra aver messo all'angolo la speranza e le minacce si addensano copiose ad ogni piè sospinto, abbiamo vissuto da vicino la disperata fuga della protagonista da aguzzini senza scrupoli e orripilanti ceffi deformi. Siamo sfuggiti alle lunghe braccia del Custode e abbiamo eluso la minaccia dei micidiali cuochi gemelli, ci siamo districati con abnegazione tra gli assalti delle sanguisughe e dei pingui ospiti dell'imbarcazione, afflitti da una cupidigia senza limiti per il cibo. Come avevamo descritto in sede di recensione, le tematiche oscure prese come punto di riferimento da Tarsier Studios fanno l'occhiolino ad alcune opere della tradizione tedesca e inglese come le raccolte di fiabe dei fratelli Grimm e i racconti scritti dall'autore Roald Dahl. Ma da più parti non sono mancati nemmeno riferimenti allo stile espressivo di Tim Burton, specialmente per quello che riguarda la parte estetica e la spiccata natura grottesca dei soggetti rappresentati a schermo.

Little Nightmares è un racconto narrato in maniera silente, dove il fluire degli eventi è accompagnato dai rumori della struttura circostante e l'atmosfera ovattata viene rotta dai battiti cardiaci che scandiscono l'avanzata incerta della protagonista. Sono proprio questi istanti a far riemergere nel fruitore le inquietudini tipiche dell'infanzia, con un approccio interattivo simile a quello di altre opere ma al contempo dotato di una propria identità espressiva. Pur trovandoci in sintonia con lo stile artistico adoperato nella rappresentazione, anche per quanto riguarda l'impiego dei suoni, non abbiamo mancato di evidenziare una longevità estremamente ridotta. Ed ecco quindi che, proprio al fine di arricchire l'esperienza di gioco, gli sviluppatori hanno deciso di proporre al pubblico il pacchetto d'espansione denominato "Secrets of the Maw"; acquistabile ad un prezzo di 9.99 euro, si pone come obiettivo di incrementare il percorso principale con nuovi livelli vissuti dalla prospettiva di un altro personaggio intrappolato all'interno delle Fauci. In questo primo pezzo ci occuperemo del DLC "Le Profondità", disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One dal 7 luglio. Il secondo pacchetto, intitolato il Nascondiglio, verrà pubblicato nel mese di novembre, mentre il terzo ed ultimo appuntamento è fissato per gennaio 2018.

Trofei PlayStation 4

Il primo DLC di Little Nightmares offre solamente tre Trofei supplementari, di cui uno segreto.

In fuga dallo scantinato

Come abbiamo avuto modo di renderci conto dopo aver portato a termine l'avventura principale, Six non è l'unica a volersi lasciare alle spalle le Fauci. In parallelo alla sua storia scopriamo quella del Fuggiasco, un bambino intento ad attraversare un sotterraneo allagato nelle profondità del vascello, proprio mentre una minaccia incombe sotto al pelo dell'acqua. L'ignobile essere deforme con cui bisogna fare i conti è la Nonnina, che a dispetto del nome rassicurante farà di tutto per cercare di porre fine all'avanzata del giovane protagonista e tenterà continuamente di affogarlo senza pietà. Tarsier Studios ha detto di voler offrire un approccio differente rispetto alla storia di Six, ma nella sostanza le abilità a disposizione del Fuggiasco si rivelano pressoché analoghe a quelle già sperimentate in precedenza. Ciò che cambia è solo la situazione di base su cui si incardina l'inseguimento, dal momento che in questo caso ci si ritrova nel bel mezzo di uno scantinato allagato e si è costretti a sfruttare qualunque oggetto per rimanere immersi in acqua il minor tempo possibile. Si rende ad esempio necessario lanciare delle esche nella direzione opposta a quella dove ci si vuole dirigere, in modo che la Nonnina venga distratta e ci sia il tempo di arrivare incolumi all'appiglio successivo dopo essersi lanciati in acqua. Peraltro in più di un'occasione queste piattaforme non costituiscono un approdo sicuro, dato che la tremenda minaccia subacquea è in grado di disintegrare le assi di legno o di smuovere gli oggetti più pesanti sui quali si sta sostando, mettendo costantemente a rischio l'integrità del Fuggiasco. Ma al di là di questo escamotage, Le Profondità aggiungono davvero poco rispetto all'esperienza principale.

Sostanzialmente ci viene messo a disposizione un singolo livello di estensione parificabile a quella degli altri cinque capitoli che possono essere fruiti nei panni di Six. Stiamo quindi parlando di un percorso che può comodamente essere completato in meno di un'ora, considerando anche che nella prima porzione del livello si ripercorrono a ritroso alcune stanze già attraversate in precedenza. L'esperienza interattiva si dimostra nel complesso ancora più lineare rispetto a quanto avevamo riscontrato nel nostro precedente giocato. Gli enigmi si mantengono estremamente basilari, per non dire telefonati, mentre la progressione viene di nuovo ostacolata in prevalenza dalla scarsa mobilità del Fuggiasco: dovendo fare i conti con la sua palese condizione di inferiorità fisica, al cospetto delle minacce che deve fronteggiare, si vedrà costretto ad agire d'astuzia, cercando di non farsi catturare e sfruttando l'ambiente circostante a proprio vantaggio. Non ci sarebbe dispiaciuto ricevere alcune informazioni in più sulle Fauci, qualche elemento che potesse dare più consistenza alle nostre interpretazioni. Al contrario non si colgono nuovi elementi capaci di arricchire in modo tangibile il background narrativo. In altre parole si vivono eventi dalla prospettiva di un nuovo prigioniero, ma al di là della progressione fine a se stessa non c'è davvero molto altro da poter analizzare.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Multiplayer.it

Lettori (7)

7.6

Il tuo voto

PRO

  • Little Nightmares - Secrets of the Maw: Le Profondità è un DLC poco incisivo, afflitto da una durata davvero esigua. La sua linearità lo rende poco utile ai fini del racconto e non particolarmente interessante da fruire una volta completata la già breve esperienza di gioco principale. La nostra speranza è che i futuri livelli possano offrire qualche elemento di valutazione in più e vadano a giustificare l'esistenza dell'intero pacchetto. In buona sostanza, anche qualora abbiate apprezzato il titolo di Tarsier Studios, vi suggeriamo di prendere tempo e valutare l'acquisto solo quando sarà disponibile anche il resto del materiale.

CONTRO

  • L'atmosfera ovattata e il senso d'incombenza