Superstars V8 RacingSorpasso in curva! 

Milestone torna a parlarci di auto con un gioco di guida basato sulle gare del campionato Superstars. Siete pronti a partire?

Versione Testata: PlayStation 3

Con i riflettori puntati su Gran Turismo 5 da una parte e Forza Motorsport 3 dall'altra, oggi cimentarsi con un gioco di corse è tutt'altro che semplice. Le aspettative degli appassionati sono sempre più alte, bisogna dunque riuscire a stupire per ritagliarsi uno spazio in un filone ormai dominato da franchise storici, con poco spazio per le novità. Milestone ha ampiamente dimostrato di poter dare battaglia tanto sulle due Sorpasso in curva! quanto sulle quattro ruote, e con Superstars V8 Racing vuole ribadire che il talento non è acqua e che non serve necessariamente disporre di risorse economiche infinite per combinare qualcosa di buono. Il campionato Superstars è nato in Italia nel 2004 ed è diventato internazionale dal 2007. La sua peculiarità sta nella presenza di auto di serie in versione da corsa, che superano anche i 400 cavalli di potenza e garantiscono gare spettacolari con sorpassi al limite. Nel gioco troveremo dieci vetture reali, divise fra i vari team e con i piloti originali: ognuna garantisce caratteristiche uniche di velocità, accelerazione e tenuta che andranno a integrarsi con il nostro personale approccio alla corsa.

Motori in pista

Non ci sono novità per quanto concerne le modalità di gioco offerte da Superstars V8 Racing: è possibile cimentarsi con una gara veloce, fare un po' di allenamento in pista, affrontare un weekend di gara a scelta oppure un intero campionato. È poi presente una modalità supplementare, chiamata "Licenza Superstars", con più di venti sfide di varia natura che si possono portare a termine ottenendo medaglie d'oro, d'argento o di bronzo a seconda della qualità della nostra performance. Spesso tali sfide consistono nel completare frammenti di gara Sorpasso in curva! o situazioni predeterminate, tagliando il traguardo per primi o effettuando un certo numero di sorpassi entro un tempo limite. Non manca, chiaramente, il multiplayer online con la partita veloce, personalizzata o creata da zero. Si trovano già diverse gare con giocatori di tutto il mondo, dunque abbiamo potuto fare qualche giro e verificare che non ci sono problemi di lag né di altro tipo: si va lisci come l'olio, c'è posto per dodici partecipanti e le partite possono essere messe una in fila all'altra per organizzare dei classici tornei a punteggio. La chat vocale purtroppo non è supportata al meglio: per azionarla bisogna premere il tasto dorsale L1 e la qualità non fa gridare al miracolo, ma del resto questa feature su PS3 sembra ancora un po' trascurata e ci sono ampi margini di miglioramento. Le opzioni disponibili online sono le solite, dunque si può ammutolire un giocatore particolarmente chiassoso oppure cacciare via chi tiene una condotta sleale. Per il resto, si può decidere se attivare o meno le collisioni e i danni, entrambe cose che fanno una grossa differenza in pista. Per quanto riguarda poi le opzioni generali, lo stile di guida può essere modificato da arcade a simulazione, ma ci viene data ampia libertà circa l'attivazione dei singoli aiuti per ottenere un'impostazione personalizzata. Purtroppo non è possibile regolare la sensibilità dello stick analogico sinistro, cosa che ci impedisce di "pennellare" le curve come vorremmo vista la presenza di una fastidiosa "zona morta" centrale: peccato.

Trofei PlayStation 3

Superstars V8 Racing offre un totale di trentacinque trofei divisi fra bronzo, argento e oro. I primi si sbloccano portando a termine obiettivi piuttosto semplici: vincere la prima gara, vincere utilizzando un pilota in particolare, su un tracciato particolare o selezionando un certo livello di difficoltà. Per i trofei d'argento la situazione si complica: bisogna vincere dieci gare, raggiungere una certa posizione in classifica al termine del campionato, completare alcune sfide e così via. I trofei d'oro, infine, si ottengono completando tutte le sfide, vincendo il campionato con Gianni Morbidelli o con il team CAAL, oppure farlo con un pilota qualsiasi ma al livello di difficoltà "leggenda".

La lunga strada verso la vittoria

Come sempre accade, la modalità campionato risulta essere quella più complessa e sfaccettata, con i suoi nove tracciati e l'accurata riproduzione di tutte le fasi che compongono un weekend di gara. Possiamo dunque fare qualche giro libero in pista per memorizzarne le curve e trovare le traiettorie Sorpasso in curva! migliori, mettere mano all'assetto perché meglio si adatti alle nostre esigenze oppure utilizzare i settaggi preimpostati per gara o qualificazione, che ci forniscono rispettivamente un migliore controllo o una velocità maggiore. È presente l'ovvia sessione di qualificazione con i suoi giri veloci, quindi la gara vera e propria. Mentre siamo ai box possiamo accelerare il tempo rimanente per ogni sessione, oppure passare direttamente alla successiva se non abbiamo voglia di aspettare. Una volta in pista insieme agli altri concorrenti, quando il semaforo diventa verde, Superstars V8 Racing mostra le proprie carte e ci offre un'esperienza coinvolgente e impegnativa. Ogni aiuto alla guida ha il suo peso, ma disattivarli tutti non si traduce nella tragedia che si potrebbe pensare: grazie alle regolazioni nell'assetto, le auto risultano sempre controllabili e per andare in testacoda bisogna abusare della trazione in condizioni particolari (quando si percorrono tornanti a bassa velocità oppure quando l'asfalto è bagnato). L'intelligenza artificiale degli avversari è buona ma non straordinaria, di solito accade di venire staccati nei rettilinei per poi recuperare affrontando qualche curva con maggiore personalità. Tagliare il traguardo per primi non è mai una passeggiata e bisogna fare molta attenzione alle collisioni. In seguito a un incidente, infatti, spesso la vettura comincia a tirare da una parte e in tali condizioni arrivare in zona punti diventa un'impresa disperata. Il meteo è variabile, dunque si alternano giornate di sole e di pioggia con pesanti ripercussioni sul modo di guidare: quando l'asfalto e bagnato e si opta per una guida "simulativa", diventa davvero facile finire fuori strada e perdere posizioni. Passare dal cambio automatico a quello manuale (di default assegnato ai pulsanti Triangolo e Cerchio), a differenza di molti giochi di corse, comporta differenze sostanziali durante la fase di accelerazione. Nella fattispecie, i rapporti automatici non sono così "intelligenti" da annullare il gap rispetto a quelli manuali, e così ci si trova ad affrontare ripartenze particolarmente difficili.

Realizzazione tecnica

Come da tradizione per i titoli Milestone, è stato fatto un lavoro straordinario per quanto riguarda le vetture, che riproducono i modelli reali fin nei minimi dettagli. Le inquadrature che si vedono già dalla schermata iniziale sono ottime, e ovviamente si può godere di cotanto dettaglio anche in pista, durante una gara o mentre si guardano i replay. A differenza di quanto fatto per le serie SBK e MotoGP, dove talvolta sembrava di gareggiare in una landa desolata, stavolta gli scenari sono molto belli e offrono spaccati cittadini in lontananza oltre a un design dei tracciati come sempre al top per fedeltà e dettagli. Al top ci sono anche le texture, di una qualità decisamente superiore alla media, mentre il motore grafico riesce a gestire tutto in modo davvero fluido e veloce, anche se purtroppo si notano delle incertezze durante le fasi più concitate. Il sonoro vanta un tema introduttivo "tosto", ma durante le gare si zittisce per fare spazio agli effetti.

Clicca per votare!
7.5

Redazione

6.3

Lettori (31)

Superstars V8 Racing è una bella sorpresa per tutti i possessori di PlayStation 3: un gioco di corse realizzato con grande cura, dal comparto tecnico straordinario, dotato di un modello di guida convincente e realistico ma aperto verso qualsiasi approccio. Le gare sono sempre piuttosto impegnative e bisogna mettercela tutta per vincere, l'IA degli avversari è buona e il controllo della vettura rispecchia in modo plausibile la realtà delle corse su questo tipo di vetture. I limiti del prodotto Milestone stanno nelle modalità di gioco, che non offrono davvero nulla di nuovo e si fossilizzano sulle solite opzioni, nonché in una fastidiosa "zona morta" sullo stick analogico sinistro che purtroppo impedisce di essere precisi come si vorrebbe nella correzione delle traiettorie. La modalità online funziona molto bene, peccato solo per la qualità della chat vocale. Se vi piace il genere, in conclusione, Superstars V8 Racing merita senz'altro un'occhiata: potrebbe conquistarvi.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Grafica dettagliata
  • Modello di guida convincente
  • Multiplayer online di buona fattura

Contro

  • Sempre le stesse modalità di gioco
  • Qualche incertezza nel frame rate
  • Stick analogico sinistro tarato male

TI POTREBBE INTERESSARE