5.0

Redazione

2.7

Lettori (49)


  • 10
  • 3
  • 11
  • 9

Bakugan: Battle BrawlersCarte scoperte 14

Un'altra serie animata per ragazzi diventa un videogioco: successo o buco nell'acqua?

Versione testata: PlayStation 3

In onda sulle nostre reti televisive già da un po' di tempo, la serie animata Bakugan: Battle Brawlers si unisce a un'infinita lista di produzioni per ragazzi in cui i vari personaggi si scontrano tra loro utilizzando mezzi sempre più astrusi ed elaborati. Carte scoperte Chi si ricorda le care, vecchie Mini4WD? Adesso, vanno di moda carte magiche e creature mostruose evocate per partecipare in tornei dove in palio c'è il destino del mondo. Per quanto assurdo possa sembrare, anche Bakugan Battle Brawlers propone lo stesso concetto, in certi momenti perfino estremizzato ai limiti del clichè: ci sono dei ragazzini coraggiosi, creature soprannaturali gigantesche, amori adolescenziali, rivalità e drammi, un cattivone da sconfiggere e ben due mondi da salvare. Abbastanza materiale per farci anche un videogame, no?

Dalla TV alla console

I fan saranno felici di sapere che Dan, Runo e tutti gli altri protagonisti della serie saranno presenze ricorrenti in questa versione videoludica di Bakugan, ma il loro ruolo sarà più marginale: il protagonista infatti sarà un personaggio inedito che creeremo con un discreto editor all'inizio della Modalità Storia e che si troverà legato per motivi misteriosi a una creatura chiamata Leonidas. Le intenzioni e il ruolo di questo bakugan saranno rivelate a poco a poco ma non aspettatevi una narrazione complessa o avvincenti colpi di scena: Carte scoperte la storia é piuttosto scialba e si sviluppa lentamente attraverso numerosi dialoghi, rivelandosi decisamente un mero pretesto per dare luogo a innumerevoli battaglie. Sorprendentemente, la trama é raccontata attraverso dialoghi scritti ma anche recitati, spesso utilizzando le voci italiane del cartone animato, una chicca che gli amanti della serie apprezzeranno decisamente. Anche la resa visiva ricorda molto la serie televisiva, lo stile adottato per riprodurre personaggi e scontri é un pulitissimo 3D in cel-shading: i modelli poligonali non presentano una quantità dettagli particolarmente memorabile ma sfoggiano animazioni fluide e una discreta pulizia visiva. I combattimenti ricordano dunque quelli del cartone animato, così come le musiche rockeggianti e techno: vorrebbero aumentare il livello di tensione ma risultano invece decisamente ripetitive all'ascoltatore.

Trofei PlayStation 3

Bakugan Battle Brawlers propone 57 Trofei: 1 Platino, ottenibile ottenendo tutti i Trofei del gioco, 2 Oro, 2 Argento e 52 Bronzo. I Trofei spaziano dal vincere un certo numero di scontri usando determinati Bakugan al completare ogni modalità di gioco raggiungendo specifici obbiettivi.

Dalla console alla custodia

Bakugan Battle Brawlers apparentemente propone un buon numero di opzioni di gioco, ben presto però ci si rende conto che questa presunta varietà non rende l'esperienza meno ripetitiva. Il problema risiede proprio nella principale attività del gioco, ovvero lo scontro tra Bakugan: benchè questo venga proposto in varie formule (uno contro uno, due contro due, tutti contro tutti) resta comunque il punto focale di un gioco che si sviluppa solo attraverso dozzine di scontri estremamente simili tra loro. A onor del vero, la quantità di Bakugan acquistabili e potenziabili spendendo gli appositi punti guadagnati in battaglia é davvero encomiabile e i giocatori hanno la possibilità di creare delle squadre (o dei mazzi, se preferite) di creature piuttosto eterogenei. Tuttavia, la scelta si riduce spesso alle migliori creature in fatto di statistiche e attributi elementali che permetteranno di avere la meglio sugli avversari senza badare troppo alle circostanze. Carte scoperte Inoltre, il ritmo dell'azione nelle fasi di combattimento risulta essere non solo incostante, ma anche deludente: il giocatore essenzialmente scaglia il suo Bakugan nell'arena di gioco e ne orienta il movimento nel tentativo di centrare una delle carte disposte precedentemente, in grado di fornire supporto o infliggere penalità. Se anche il Bakugan scagliato dall'avversario si posiziona sulla nostra stessa carta, avrà inizio una sorta di mini-gioco in cui si dovranno premere tasti a ritmo, muovere il controller o sparare a dei bersagli mobili: l'esito del mini-gioco innescherà una sequenza animata in cui il Bakugan vincitore annienterà l'altro con uno dei suoi caratteristici attacchi speciali. Dunque, il combattimento vero e proprio dura pochi secondi ed é anticipato da un'obbligatoria fase introduttiva più frustrante che divertente: non solo la difficoltà degli scontri é poco equilibrata, ma le fase preparative benchè estremamente semplici sono infine regolate da fattori esterni alla nostra abilità di giocatori come l'influenza delle carte avversarie o la precisione del computer, un avversario spesso talmente infallibile da sembrare quasi un baro.

Bakugan Battle Brawlers é chiaramente indirizzato alla nicchia di fan della serie animata che ritroveranno nel gioco i personaggi e le situazioni televisive. Ma a un giocatore casuale, il prodotto Activision apparirà un guazzabuglio di regole e situazioni di gioco dal ritmo incostante e la difficoltà sbilanciata: troppo frustrante e vuoto per essere apprezzato da chi non ha nessun interesse nell'anime originale.

Christian La Via Colli

Pro

  • Graficamente gradevole
  • Tanti Bakugan da utilizzare

Contro

  • Trama noiosa e banale
  • Poca varietà di gameplay
  • Difficoltà sbilanciata