Il mercato videoludico italiano è in calo  0

Secondo Repubblica...

Sembrava essere d'acciaio il mercato relativo ai videogiochi, e in particolare quello italiano, negli ulti anni sempre caratterizzato da una forte e costante crescita. Ebbene, secondo un articolo riportato dal portale Repubblica.it, sarebbe arrivato il momento anche il per ludico, e peraltro non solo per quello italiano, di scontare l'imponente periodo di crisi ormai riscontrabile in qualunque campo economico. Repubblica cita "il rapporto dalla Gfk realizzato per conto dalla Aesvi, l'associazione degli editori di videogame italiani", secondo il quale dopo un 2008 straripante con una crescita di mercato pari al 21.6% del 2008, si sarebbe passati, in Italia, a un meno 10.6% del 2009. Ancora peggio starebbero altre nazioni europee, come la Gran Bretagna e la Spagna che registrano un meno 16.2%, la Francia un meno 17.1% e la Germania un meno 14.2%. Tra le console più colpite tra gli hardware si evidenziano quelle portatili, alle quali Xbox 360, PlayStation 3 e Wii avrebbero lasciato solamente il 46,4% delle vendite del 2009 (il 54,6% se lo dividono le sopracitate). Per quanto riguarda il software, invece, si denota una pardita minore quantificabile in un meno 5,8%.