Ninja, pirati, scimmie e zombie  4

Una gran quantità di idee racchiuse in un unico prodotto: è così che Draw Slasher si presenta ai possessori di iPhone e iPod Touch.

Abbiamo visto ninja protagonisti di numerosi videogame, abbiamo visto anche delle scimmie ricoprire lo stesso ruolo ed è indubbia la ritrovata popolarità degli zombie da qualche anno a questa parte. Non stupisce più di tanto, quindi, che un prodotto come Draw Slasher: Dark Ninja vs Pirate Monkey Zombies riunisca tutta una serie di cliché (inseriamoci anche i pirati, va') abbinandoli a due delle feature più in voga del momento sull'App Store, vale a dire una struttura di tipo "survival" e la possibilità di "disegnare" le proprie mosse sul touch screen.

La prima la conosciamo bene, tanto che ormai caratterizza un buon numero di giochi e costituisce una scelta concettuale di base: meglio la cara vecchia progressione fra stage diversi o un'unica sfida che può durare più o meno tempo a seconda dell'abilità del giocatore? Entrambi gli approcci hanno i loro pro e i loro contro, ma è senz'altro vero che realizzare un titolo dotato di un'unica modalità "survival" ne limita fortemente lo spessore, mettendolo alla pari di tanti "schiacciapensieri" senza arte né parte. Nel caso di Draw Slasher, la questione è un po' più sfaccettata: il gioco in sé offre non una ma diverse modalità, tutte caratterizzate dalla presenza di un unico stage e di una difficoltà che sale progressivamente. Quello che cambia è il modo in cui i nemici si alternano, che può essere lento e graduale oppure rapido e caotico. A parte la maggiore o minore frenesia dell'azione, il gameplay rimane fondamentalmente identico e non viene influenzato in alcun modo dalla presenza di nemici più grossi, anche perché si comportano come i loro colleghi "standard" e ne condividono le debolezze.

Quando all'inferno non c'è più posto...

La seconda feature che caratterizza Draw Slasher: Dark Ninja vs Pirate Monkey Zombies è il sistema di controllo, particolarmente semplice e immediato. Nella parte sinistra dello schermo sono presenti due frecce che ci consentono di spostare il nostro personaggio a destra o a sinistra, ma lo stesso risultato ottiene semplicemente toccando la zona verso cui vogliamo muoverci.

Gli attacchi dipendono esclusivamente dal modo in cui disegniamo le linee sul touch screen. Vogliamo che la spada del nostro ninja decapiti un gruppetto di scimmie-zombie? Allora basterà tracciare una linea all'altezza delle loro spalle: il personaggio scatterà in avanti e un istante dopo vedremo cadere a terra sangue e teste mozzate. Il sistema di danneggiamento dei nemici è semplice ma efficace, dunque ci consente di tagliarli a pezzi come preferiamo e restituisce un risultato visivo di grande impatto, merito soprattutto dell'originale stile in bianco e nero della grafica, che ammette l'unica eccezione del rosso sangue. Le orde di nemici si susseguono più o meno velocemente, il nostro ninja deve annientarle in modo rapido e cercare al contempo di non subire alcun danno. Agli zombie piace mordere, si sa, e quelli di Draw Slasher non fanno eccezione. La barra dell'energia si ripristina molto lentamente e solo quando il ninja è fermo, dunque bisogna trovare il momento giusto per riposare ma guardarsi bene dal farlo nelle vicinanze di un avversario.

...le scimmie camminano sulla terra?

Dicevamo della grafica in bianco e nero. Si tratta senz'altro di un ennesimo tentativo di stupire da parte di Mass Creation, che ha fatto un ottimo lavoro dal punto di vista dell'atmosfera e dello stile. Pur muovendosi in un unico scenario di buona qualità, il protagonista di Draw Slasher e i suoi numerosi nemici appaiono ben disegnati e animati, producendo effetti spettacolari quando entrano in collisione.

Gli zombie che vengono fatti a pezzi si "dividono" in modo abbastanza semplice, ma il risultato convince grazie all'enorme quantità di sangue che sgorga da ogni ferita. Lo scorrimento del fondale è sempre molto fluido e non risente del numero di oggetti in movimento sullo schermo, anche quando questi sono tantissimi. Lo scrolling in parallasse aggiunge inoltre un buon senso di profondità. L'azione viene accompagnata in modo efficace da musiche ed effetti di discreta qualità. Il supporto di OpenFeint, infine, ci permette di confrontare i nostri risultati con quelli degli amici, nonché con giocatori di tutto il mondo.

La versione testata è la 1.1
Link App Store

Multiplayer.it

7.0

Lettori (3)

5.8

Il tuo voto

Draw Slasher: Dark Ninja vs Pirate Monkey Zombies è un prodotto fondamentalmente semplice, lineare e abbastanza ripetitivo, che cerca di stupire grazie alla tipologia dei personaggi, all'ultraviolenza, allo stile grafico particolare e al sistema di controllo basato sui gesti. La presenza di modalità alternative contribuisce di certo alla varietà e alla longevità, ma alla fine dei conti l'azione rimane la stessa e le conseguenze della struttura "survival" si pagano care. Bisogna inoltre aggiungere che i combattimenti risultano troppo caotici e privi di precisione: il nostro personaggio attacca in modo sempre efficace, ma allo stesso tempo non può difendersi dai morsi dei suoi avversari quando si ferma alla fine di una manovra offensiva. In virtù del prezzo molto accessibile (79 centesimi), in conclusione, è un gioco da provare ma senza troppe aspettative.

PRO

  • Stile grafico originale
  • Semplice e immediato
  • Diverse modalità disponibili...

CONTRO

  • ...ma il gameplay è sempre quello
  • Troppo limitato
  • Sistema di combattimento semplicistico

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su None