8.8

Redazione

8.8

Lettori (49)


  • 47
  • 3
  • 64
  • 4
  • Data di uscita: 29 gennaio 2010
  • Piattaforme: wii
  • Tipologia di gioco: Picchiaduro

Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All-StarsC'eravamo tanto menati 37

E' passato più di un anno dalla sua release giapponese, ma finalmente Tatsunoko vs Capcom è disponibile anche in territorio europeo.

C'eravamo tanto menati Nato come arcade e convertito istantaneamente su Wii in terra natale, Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All Stars sembrava presentare tutte le caratteristiche tipiche del prodotto che mai e poi mai sarebbe stato esportato in occidente: già di per sé appartenente ad un genere hardcore e di nicchia come pochi altri, il titolo vantava la partecipazione di un roster di personaggi (quelli del catalogo della casa produttrice di cartoni animati Tatsunoko) estremamente conosciuti in Giappone, ma molto meno in tutto il resto del mondo. Contrariamente alle previsioni, comunque, Capcom ha deciso di convertire il gioco per gli utenti europei ed americani: e nonostante i tempi biblici -e completamente ingiustificati- che il processo ha richiesto, ne è valsa decisamente la pena.

Cartoni da prendere a cartoni

Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All Stars parte dalle basi gettate dai crossover venuti prima di lui, come ad esempio l'ottimo Marvel vs Capcom 2: il titolo offre di conseguenza la possibilità di combattere sfruttando coppie di personaggi pescati tra quelli più carismatici creati dalla software house nipponica o tra alcuni eroi protagonisti degli anime Tatsunoko. Ai vari Ryu, Morrigan, Megaman, Viewtiful Joe e Frank West si affiancano dunque nomi come quelli di Ken the Eagle, Yatterman, Kyashan e Tekkaman, capaci senz'altro di far sgorgare qualche lacrimuccia dagli occhi di chi è cresciuto a pane e cartoni animati giapponesi. Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All Stars è comunque tutt'altro che un'operazione nostalgica fine a sé stessa, e si dimostra un picchiaduro molto divertente e soprattutto capace di raggiungere un equilibrio pressoché perfetto tra immediatezza e profondità. Tanto per cominciare, sono tollerati due diversi sistemi di controllo, riservati a giocatori più o meno esperti: sfruttando un Classic Controller ci si può dunque sollazzare con tre tasti deputati all'attacco (leggero, medio e potente) e con le varie super-mosse da eseguire tramite le classiche "mezzelune", mentre la combo Remote + Nunchuck semplifica le cose, deputando tutti i colpi standard al tasto A e quelli speciali alla pressione simultanea di A e B unita ad una direzione. Insomma, Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All Stars rientra appieno nella categoria di giochi immediati in superficie, ma che nascondono una notevole profondità. Al di là dell'ottima varietà di mosse, counter, tag e compagnia bella (peraltro concatenabili nelle maniere più disparate), il titolo offre una piatto ricco di contenuti sotto il profilo delle modalità: la parte del leone è ricoperta da una sezione Arcade comprensiva di sequenze finali personalizzate per ogni lottatore, e fanno bella mostra di sé le immancabili Versus, Training, Survival e Time Attack. C'eravamo tanto menati A queste si sommano un negozio dove poter spendere i punti guadagnati in ricompense di vario genere, una galleria per osservare i propri trofei ed un contenitore dei vari, simpatici minigame messi a disposizione da Capcom. Dulcis in fundo, questa versione occidentale di Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All Stars vanta un'inedita modalità online, grazie alla quale affrontare altri avversari umani in amichevoli o match classificati: dal nostro test non è emerso alcun problema di lag, ma è chiaro come ciò dipenda dal tipo di connessione disponibile. Ad ogni modo, si tratta di un'aggiunta graditissima, che allunga ulteriormente la vita di un beat'em up già di per sé dotato di una quantità di elementi ben al di sopra della media della categoria.

Gran bell'hadouken

Per quanto l'uscita dell'originale risalga a più di un anno fa, Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All Stars può vantare tutt'oggi una realizzazione tecnica tra le migliori in assoluto su Wii. Dal punto di vista grafico, il gioco sfoggia una cosmesi completamente tridimensionale, capace di raggiungere vette di spettacolarità assoluta. Merito in primis di modelli poligonali curati in maniera maniacale, tutti dotati di animazioni al top, fluide e legate benissimo tra loro: l'eccellenza di questi due aspetti viene inoltre sottolineata dagli zoom e dalle inquadrature dinamiche che accompagnano l'esecuzione delle mosse speciali, capaci di effetti coreografici scoppiettanti. Ottimi dunque anche gli effetti di luce -di cui gli scontri sono letteralmente sommersi- mentre il rovescio della medaglia è costituito da fondali talvolta piuttosto grezzi, che evidentemente si sono dovuti accontentare degli avanzi del polygon count gestibile dal motore di gioco. C'eravamo tanto menati Anche in termini di character design c'è di che stare allegri: persino i fan più intransigenti degli eroi Tatsunoko non potranno che apprezzare la perizia con cui sono stati riprodotti i propri beniamini, sia per quanto riguarda il look puro e semplice, sia per gli attacchi speciali a loro disposizione, spesso e volentieri rappresentativi di azioni viste nelle serie televisive. Chiude la carrellata un comparto sonoro assolutamente all'altezza della situazione, con voci e musiche perfettamente a tema. Insomma, anche se orfani di Street Fighter IV, gli utenti Wii possono ora consolarsi con un beat'em up sicuramente diverso dall'ultimo capitolo della storica saga, ma comunque degno di essere preso in considerazione da ogni appassionato del genere: a scapito di un tasso tecnico inferiore, Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All Stars offre un fattore divertimento altissimo, ed una quantità di contenuti che lo manterranno in vita a lungo all'interno del lettore della console Nintendo.

Tatsunoko vs Capcom: Ultimate All Stars arriva ad oltre un anno di distanza dalla versione giapponese, d'accordo, ma perlomeno ne conserva intatte tutte le caratteristiche vincenti ed anzi ne preserva ulteriormente la longevità grazie alla graditissima modalità online. Il picchiaduro Capcom ha soprattutto il grande merito di essere un titolo dal cuore hardcore, ma capace di essere apprezzato subito anche dai meno esperti grazie ad una notevole immediatezza di fondo e ad un sistema di controllo di facile assimilazione. Una bella consolazione per il pubblico Wii orfano di Street Fighter IV.

Fabio Palmisano

Pro

  • Frenetico e divertente
  • Comparto tecnico ottimo
  • Tanti contenuti e gioco online

Contro

  • Più spettacolare che tecnico
  • Eroi Tatsunoko poco conosciuti da noi