7.0

Redazione

6.1

Lettori (9)


  • 1
  • 2
  • 4
  • 1

Call of Duty: World at War: Zombies IIZombie ancora in guerra 0

Il secondo capitolo del franchise Call of Duty realizzato per iPhone/iPod Touch analizzato nella nostra recensione.

Zombie ancora in guerra Il franchise Call of Duty è senza dubbio, da ormai diversi anni, uno dei più floridi all'interno della circoscrizione videoludica: un marchio che Activision ha saputo valorizzare in tutte le salse prendendo sempre come ispirazione il sempre controverso fenomeno della guerra. Dopo i record stracciati dal successo mediatico Modern Warfare 2 - e in concomitanza con la crescita dei dispositivi portatili Apple anche come mere piattaforme da gioco - il brand ha fatto il suo esordio su iPhone e iPod Touch con qualche piccolo cambiamento, come riscontrato anche dalla recensione dell'originale capitolo pubblicata da Multiplayer.it sempre su queste pagine. Ora è il turno del secondo capitolo di tale porting: si tratta Call of Duty World at War: Zombies II, diretto seguito dell'originale anche come concept di base, tratto direttamente da una sorta di mini-gioco inserito nel Call of Duty World at War destinato alle piattaforme di nuova generazione. Ciò che aveva distinto il versante del primo Zombies dagli altri Call of Duty usciti fino a quel momento era stata proprio l'idea di base, sviluppata in un'ottica differente dalla classico single-player "avanza e supera il livello" mostrato da tutti i capitoli precedenti.

Massacra, ricarica e copriti

Anche Call of Duty World at War: Zombies II non si discosta dall'idea di cui sopra, proponendo quindi un naturale continuum verso questo tipo di gameplay: infatti, le fasi di gioco sono divise in piccole mappe a circuito chiuso, all'interno delle quali il protagonista deve necessariamente barricarsi dalle lente ma temibili orde di zombie provenienti dai vicoli aperti, attraverso una disperata resistenza. Il fulcro dell'azione consiste nell'armarsi all'interno dell'area delimitata, cercare di chiudere finestre e porte dalle quali provengono gli zombie e massacrarli fino al raggiungimento del punteggio necessario per passare di livello. A un comparto grafico stazionato su livelli più che discreti, leggermente più performante dell'originale anche se ancora abbastanza nettamente sotto gli standard imposti da Gameloft soprattutto con lo splendido N.O.V.A. (ancora vero punto di riferimento per iPhone/iPod Touch), Call of Duty World at War: Zombies II affianca un sistema di controllo ancorato a limitazioni che già avevano prodotto alcune critiche in passato. La gestione del protagonista, ovviamente improntata su controlli completamente touch grazie ai classici tasti virtuali posizionati ai lati dello schermo, mantiene una certa rigidità soprattutto nella gestione della telecamera. Zombie ancora in guerra Si tratta, in sostanza, di calibrare gli spostamenti laterali della visuale con piccole oscillazioni di 90 gradi, orientabili solo orizzontalmente con un leggero tocco del dito. Da un lato tutto ciò è imputabile alla connotazione in cui si sta giocando, contro zombie lenti e macchinosi Master Chief avrebbe avuto fin troppi pochi problemi. Certo è che con le possibilità attuali del dispositivo, mantenere questo tipo di approccio solo al fine di conservare e nuovamente coltivare l'aspetto servival-horror non pare proprio il miglior espediente, sebbene poi, a conti fatti, le dinamiche di gioco risultino perlomeno efficaci e comunque divertenti. Oltre alla campagna, come detto costruita allo stesso modo di quella presente nel capitolo d'esordio, Call of Duty World at War: Zombies II presenta anche un comparto multiplayer online cooperativo, affrontabile per mezzo di una connessione Wi-Fi fino a quattro giocatori e fino a due giocatori per quanto riguarda invece la connessione bluetooth. Interessante opportunità è offerta, infine, a chi ha già acquistato il primo episodio della serie, che potrà passare con un semplice update a Call of Duty World at War: Zombies II con un prezzo d'acquisto scontato rispetto ai 5,99 euro a cui il titolo è venduto normalmente al pubblico su App Store.

La versione testata è la 1.4.2
Link App Store

Nell'ormai fitto panorama dei titoli disponibili su App Store, Call of Duty World at War: Zombies II si posiziona solo come abbastanza interessante e niente di più; sicuramente discreto sotto molti punti di vista, non è però mai veramente in grado di distinguersi dalla media delle produzioni realizzate sui dispositivi iPhone/iPod Touch. Inoltre, il prezzo di vendita fissato a 7,99 euro, peraltro lo stesso dell'originale, lo costringe come un potenziale acquisto inferiore come rapporto qualità prezzo ad altri titoli del medesimo genere. Ciò nonostante, per gli appassionati e soprattutto per gli amanti delle ambientazioni in cui è ricreato, Call of Duty World at War: Zombies II si mantiene una valida opportunità di svago, a patto di essere consapevoli che il sentimento dello stupore, con ogni probabilità, non verrà mai solleticato, in nessun caso.

Jacopo Mungai
 

Pro

  • Sempre divertente
  • Piuttosto frenetico e coinvolgente

Contro

  • Graficamente solo discreto
  • Troppo simile all'originale
  • Ingombrante gestione della telecamera