Io cercavo un taxi  0

Un team svedese realizza per PSN una variazione sul tema di Crazy Taxi di Sega. Con che risultati?

Il Gioco è disponibile per il download sul servizio PlayStation Network

Realizzato dal team di sviluppo nordico dei The Bearded Ladies, cinque amici svedesi con la passione per i videogame, Landit Bandit, disponibile sul PlayStation Store dal 23 giugno 2010 a €12.99, secondo quanto dichiarato alla stampa dagli stessi autori vuole essere un omaggio a numerosi classici (più o meno) del passato come Ugh!, Moonlander, Liero e Crazy Taxi. E in effetti proprio a quest'ultimo titolo di SEGA nello specifico il prodotto di cui ci accingiamo a parlare deve molto in termini di ispirazione.

Il concetto alla base del gioco dei The Bearded Ladies è in linea di massima proprio lo stesso di Crazy Taxi: fermati, raccogli a bordo del mezzo dei passeggeri, portali a destinazione magari sfruttando qualche potenziamento raccolto durante il tragitto. Solo che qui al posto di una vettura c'è un elicottero. La trama che caratterizza il gioco è molto semplice e serve solo a introdurre gli elementi caratteristici dell'avventura: il ladro di opere d'arte Lander naufraga su un' isola sperduta dove incontra il barbuto Marley, un Rastafarian che lo soccorre proponendosi anche di aiutare il malvivente a tornare nella civiltà. Prima di finire disperso, Lander aveva rubato una serie di schizzi realizzati niente poco di meno che da Leonardo Da Vinci. Utilizzando queste bozze Marley costruisce quello che definisce Helivinci, una sorta di elicottero a pedali.

Volare a pedali

Grazie a questo velivolo i due improbabili compari si sposteranno di isola in isola incrociando persone in cerca di passaggi, nemici e ostacoli lungo il loro cammino. Il gioco si svolge su sei differenti isole ognuna delle quali contiene una serie di missioni e sfide di difficoltà crescente. Tali missioni spaziano dal semplice trasporto di persone alla Crazy Taxi al raggiungimento di determinati obiettivi passando a saltuari "scontri" con dei pazzoidi avversari volanti. L'Helivinci è dotato di una healthbar che ne determina il livello di salute; questa barra infatti decresce ogni qualvolta si toccano ostacoli o compiono azioni tali da danneggiare pesantemente il mezzo come per esempio provare ad atterrare in spazi non adatti allo scopo oppure a velocità consistenti.

Per ovviare ai danni più leggeri durante il volo è possibile raccogliere dei power-up particolari che servono a riparare la macchina, darli spinte e caratteristiche migliori come maggiore velocità temporanea o ancora incrementare la capienza della healthbar. I controlli del velivolo sono piuttosto immediati e semplici specie una volta presoci la mano. Ovvio che alzando il livello di difficoltà generale o in particolari situazioni di gioco padroneggiare l'elicottero può risultare un tantino difficoltoso, ma nulla di particolarmente complicato. Tornando al discorso legato alle missioni c'è da dire che queste mostrano una struttura abbastanza varia; anche quelle all'apparenza simili come le fasi di trasporto passeggeri presentano delle chicche che ne diversificano il gameplay. Per esempio in una delle prime sessioni di gioco è previsto di prendere a bordo dell'elicottero una bella ragazza che, previa pressione del pulsante apposito del Pad (Cerchio) attirerà i clienti di sesso maschile.

Trofei PlayStation 3

Sono 14 i Trofei disponibili in Landit Bandit. Nel dettaglio: 11 di Bronzo, 2 d'Argento, 1 d'Oro. Mentre per racimolare i primi occorre faticare poco o niente, soddisfacendo requisiti minimi come ottenere otto grandi ali o completare un intero livello senza subire nemmeno un danno, per gli altri bisognerà faticare un po' di più visto che per esempio viene richiesto di ottenere tutte le medaglie d'oro in ogni grado di difficoltà .

Un mondo di colori

Man mano che si procede nell'avventura altri personaggi dotati ognuno di proprie specifiche abilità verranno aggregati al duo di piloti donando nuove caratteristiche al mezzo. Alcune di queste abilità tra l'altro serviranno per poter raggiungere particolari zone altrimenti inaccessibili o per racimolare specifici power-up. Nel caso lo si desiderasse nel gioco è presente anche una modalità co-op in split-screen verticale disponibile in ogni momento; un secondo utente può infatti afferrare un altro controller e unirsi all'amico che già sta affrontando la campagna in single-player. In questo caso le missioni verranno automaticamente adattate al caso con l'aggiunta di maggiori personaggi secondari, situazioni leggermente più complesse, etc. Se lo si vuole è possibile sfidarsi pure 1Vs1 in una serie di competizioni che consistono in una sfilza di duelli, precisamente sei, uno per ogni isola e a tema variante.

Dal punto di vista tecnico Landit Bandit è un'esplosione di colori. La grafica tridimensionale non è certo la massima espressione del genere, ma è funzionale al tipo di prodotto. Gli ambienti poi rispecchiano fedelmente l'atmosfera cartoonesca e comica dell'avventura, e variano da quelli tipicamente tropicali a quelli montanari con tanto di ghiacciai. Senza dimenticare, infine, i personaggi, sia i due protagonisti che quelli secondari, tutti discretamente ben caratterizzati e dal look assolutamente fuori di testa. Nota finale per l'audio che presenta campionature ad hoc sul genere platform, con una colonna sonora che presenta una serie di basi in cui prevale lo strumento del bongo: semplice ma efficace.

Multiplayer.it

6.5

Lettori (4)

1.0

Il tuo voto

Un Crazy Taxi meno frenetico e con più varietà di azione: è così che dovete immaginare Landit Bandit. Un gioco semplice, divertente e senza fronzoli, adatto quindi per partite mordi e fuggi da vivere eventualmente nei pochi momenti liberi, magari in compagnia di un amico. Fosse stato un tantino più lungo o variegato in alcuni punti sarebbe stato perfetto, ma c'è sempre la possibilità di un sequel.

PRO

  • Gameplay divertente
  • Interessante componente multiplayer

CONTRO

  • Alcune missioni sono ripetitive
  • Longevità non elevata