Mafia II: Jimmy's VendettaLa vendetta di Jimmy è un piatto che va servito a suon di piombo caldo 

Nemmeno il tempo di terminare le avventure di Vito Scaletta e la 2K ci sforna un primo DLC a pagamento

Versione testata: PC

Uno degli aspetti più criticati di Mafia II è stata l'assenza di una vera e propria componente free roaming all'interno del titolo, con la vita cittadina che funge più che altro come contorno alla lineare storia principale. Posto che pochi di coloro che sono rimasti delusi da questo seguito devono la loro delusione alla poca sensazione di libertà - almeno coloro che si aspettavano un degno sequel del primo capitolo - 2K Cech ha subito messo una pezza con un primo contenuto scaricabile a pagamento (7.99 euro) rilasciato una settimana dopo l'uscita del titolo.
Sorvolando sulle doverose proteste che potrebbe suscitare dover pagare per scaricare un contenuto che dovrebbe già essere presente nella scatola base - anzi, pagare per sbloccare un contenuto già installato,a dirla tutta - Jimmy's Vendetta cambia radicalmente la sensazione di gioco offerta da Mafia II, a partire dal protagonista.

Back in old Napoli THAT’S AMORE

A chi scrive questo articolo Vito non è piaciuto: poco più di un fantoccio, all'apparenza un duro, ma in realtà un ragazzino debole ed incapace di gestirsi la vita, tanto da aver sempre bisogno di qualcuno cui obbedire come un cagnolino in quanto incapace di darsi un qualsivoglia obiettivo. Nel DLC invece, come dice il nome, impersoneremo un personaggio del tutto nuovo, ovvero Jimmy, l'opposto di Vito a partire dall'aspetto: lasciamo i panni del giovane clone di Marlon Brando per entrare in quelli di un uomo di mezza età, calvo, con gli occhi segnati dalla vita perennemente coperti da un paio di occhiali scuri e avvolto in un completo nero, quasi fosse una versione anni '50 del famoso Agente 47 della serie Hitman. La vendetta di Jimmy è un piatto che va servito a suon di piombo caldo Finito in galera a causa del tradimento dei suoi ex complici, Jimmy evade durante una rivolta e tornato libero ha un solo pensiero: vendicarsi di coloro che lo hanno rovinato smantellando le loro organizzazioni dalle fondamenta fino ad arrivare al vertice ed eliminare i traditori. Ed è qui che entra in gioco la componente free roaming: al contrario di Vito, Jimmy non solo può girovagare per Empire Bay, ma anche scegliere di volta in volta quali missioni intraprendere, siano esse dei furti su commissione per raggranellare del contante o sabotaggi e omicidi nei confronti degli odiati nemici (tra l'altro è possibile ripetere le missioni una volta fatte nel tentativo di migliorare le precedenti prestazioni e conquistare altri trofei).

Boom boom boom boom

Sebbene in Mafia II: Jimmy's Vendetta la trama non sia proprio il pezzo forte - viene tra l'altro narrate solo tramite schermate scritte che fungono da briefing missione, invece che da filmati - il charisma del protagonista e il tema della vendetta riescono da soli a dare una buona sensazione di immedesimazione al giocatore, anche grazie alla sempre impeccabile ricostruzione della città. Tra l'altro, sebbene siano presenti gli appartamenti (principalmente per stipare auto e salvare la partita dopo un cambio di abito per sfuggire agli sbirri), non capiterà mai di doversi mettere a dormire e tantomeno di risvegliarsi carichi di dollari, cosa che rende finalmente abbastanza importante l'interazione con i negozianti e soprattutto la possibilità di pagare ed effettuare prelievi tramite carta di credito calibro 9. Jimmy, infatti, non fa parte di un'associazione criminale, e tantomeno ha qualcuno sempre pronto a fornirgli i ferri del mestiere, deve pensare a se stesso da solo e, specie all'inizio, questo si traduce nel procurarsi contanti e armamenti rapinando i negozi, curarsi andando nei bar e spendere centinaia di dollari abbastanza spesso per rifornirsi di munizioni (tra l'altro ne circolano poche, specie per armi pesanti) o per truccare/cambiare targa o colore all'auto usata durante la missione. Di contro, però, i negozi e gli appartamenti restano gli unici luoghi visitabili da Jimmy: tutte le sue imprese si svolgono infatti su strada o su marciapiede, e non vi è possibilità di tornare a visitare i luoghi esplorati durante le missioni nei panni di Vito Scaletta.

Hey mambo no more mozzarella

Tuttavia la trasposizione free roaming non manca di far vedere difetti che potevano apparire secondari quando la narrazione si svolgeva in ben altri piani: ci riferiamo in primis all'intelligenza artificiale dei personaggi non giocanti ed in particolare a quella dei poliziotti, che se già mostrava dei punti deboli una volta, ora non lascia spazio a dubbi. E' vero: se scoppia una sparatoria la polizia arriva (anche troppo rapidamente) ma poi? La vendetta di Jimmy è un piatto che va servito a suon di piombo caldo La maggior parte delle volte basta rinfoderare la pistola e i poliziotti passeranno dinnanzi a Jimmy, ignorando magari che il vicolo da cui è appena uscito sia pieno di cadaveri, altre volte si metteranno a sparargli senza alcuna ragione (capita che durante scontri a fuoco coi mafiosi passi una volante che inizierà a sparare a tutti incondizionatamente, fregandosene se il giocatore li aiuterà ad abbattere i criminali o si stava semplicemente difendendo), tendenzialmente ignoreranno qualsiasi infrazione al codice stradale esclusa l'eccessiva velocità (capita però di andare contromano o addirittura di investire passanti senza che ci sia alcuna reazione) e negli inseguimenti non useranno altra tattica se non quella di tentare di restare in coda al fuggitivo, al quale spesso basterà pigiare sull'acceleratore e svoltare l'angolo per seminare gli inseguitori - come estrema ratio, basta infilarsi in un appartamento e salvare per far scordare ai poliziotti tutti i crimini commessi ed uscire tranquilli per strada. Anche nelle sparatorie l'IA rivela alcune debolezze: progettata forse per gli scontri negli angusti corridoi che si vedono nell'avventura precedente, in strada mostra diverse pecche come nemici che restano allo scoperto o percorrono distanze assurde sotto fuoco per nascondersi dietro automobili piuttosto che dietro piloni o muri ben più vicini.
Tutti difetti e bug presenti anche nella release principale, ma che, vuoi per la storia intrigante, per la struttura delle missioni o per l'azione intensa e continua, tendevano anche a passare inosservati nella frenesia dell'azione, e che ora invece si mostrano in tutta la loro fastidiosa prepotenza, andando a minare sensibilmente il giudizio finale.

Clicca per votare!
7.5

Redazione

5.7

Lettori (40)

Se ci si dimentica il fatto di averlo giù incluso nel gioco acquistato non più di due settimane fa, Jimmy Vendetta non farà rimpiangere gli 8 euro a cui è distribuito, regalando a Mafia II la componente che più gli mancava e presentando un personaggio che, per quanto meno approfondito del precedente, trasuda letteralmente carisma ed ignoranza, in un misto tra il protagonista di Hitman e Bruce Willis. Se tuttavia i nuovi obiettivi - 30 missioni diverse e tra le 15 e 20 ore per completarle a livello difficile - rinfrescano il valore di giocabilità di un titolo nell'aspetto in cui più difettava, è anche vero che alcuni gravi difetti a livello di IA e l'inspiegabile decisione di rendere inesplorabili i vari interni, incidono sul godimento finale del giocatore e, di conseguenza, sul nostro voto. A quando un DLC nei panni di un agente dell'FBI stile Gli Intoccabili?

Volodia Pellegrini
 

Pro

  • Jimmy è un signor personaggio
  • Componente Free Roaming più che soddisfacente.
  • Aggiunge molto al valore di rigiocabilità di Mafia II

Contro

  • Trama semplice e nessun filmato d'intermezzo
  • Meno interni che nell'originale
  • Troppi, eccessivi bug nell'IA

TI POTREBBE INTERESSARE